Il nuovo Coronavirus ormai non risparmia più nessun angolo del mondo. Dopo aver colpito violentemente la Cina negli scorsi mesi, da dove è appunto partita la pandemia, nella città di Wuhan, Covid-19 sta mettendo a dura prova altre nazioni del mondo. La Spagna è una delle più colpite. Nel giro delle ultime 48 ore il Paese iberico ha registrato un aumento di nuovi casi di contagio: stando alle cifre rese note dal Governo di Madrid sono 10.000 i nuovi infetti mentre i morti sono 4.089. Il Ministro della Salute spagnolo, Salvador Illa, ha riferito che visto il crescere sostenuto dei contagi si potrebbe essere vicini al "picco della curva", quindi poi la pandemia dovrebbe stabilizzarsi.

In Germania 5.000 casi in 24 ore

Il Robert Koch Institute tedesco ha dichiarato che nelle ultime 24 ore in Germania ci sono stati altri 5.000 nuovi casi. Qui le infezioni sarebbero circa 36.508 mentre il bilancio delle vittime è fermo per ora a 128. Numeri inferiori sia a quelli spagnoli che italiani, ma che preoccupano e non poco il Governo presieduto da Angela Merkel. La testata online Zeit riferisce invece altri numeri sulla pandemia in terra tedesca: secondo i dati pubblicati dal giornale in questione, ricavati dall'incrocio di quelli pubblicati dal RKI con quelli provenienti dai vari Laender, i contagiati sarebbero 41.255 e le vittime 224.

Nel nostro Paese la situazione resta ancora critica in Lombardia, dove ormai le terapie intensive sono al collasso. L'Italia, secondo i numeri pubblicati ieri dal dipartimento della Protezione Civile Nazionale, ha oltre 7.000 morti a causa del Covid-19. La situazione non è rosea neanche negli Stati Uniti che hanno ormai superato i 1.000 decessi. Situazione critica a New York dove è stato dichiarato lo stato di emergenza.

Ieri qui sono state adottate nuove misure per contenere il contagio, ma, come precisa il quotidiano italiano La Stampa sulle sue pagine online, non vige la quarantena obbligatorio come in Italia.

In Australia nave Msc Magnifica bloccata al largo

Giunge notizia che una nave della flotta Msc, la Magnifica per la precisione, è bloccata al largo delle acque australiane. La compagnia ha infatti deciso di sospendere i viaggi in nave, il natante era diretto a Dubai dopo aver fatto rifornimento a Freemantle.

A bordo non c'è nessun passeggero o membro dell'equipaggio. Situazione diversa per la nave Vasco da Gama, la quale si trova ferma nei pressi della riserva naturale di Rottnest Island. I passeggeri, circa 900 e quasi tutti di nazionalità australiana, dovranno effettuare nella riserva il periodo di quarantena previsto prima di rientrare. Secondo i dati resi noti dalla Johns Hopkins University sono ormai 472.000 le persone affette da Covid-19 in tutto il pianeta.

Segui la nostra pagina Facebook!