Sono ore di grande angoscia e preoccupazione per i genitori di Fabio Serrenti, bracciante di 24 anni scomparso sabato 21 marzo dalla casa dei nonni a Perdaxius, piccolo comune del Sud Sardegna non lontano da Carbonia, nel cuore del bacino minerario del Sulcis. Il giovane si sarebbe allontanato a bordo di un'auto dopo aver ricevuto una telefonata. I genitori ed il sindaco del paese hanno lanciato un appello per ritrovarlo. Le ricerche sono in corso e gli inquirenti non escludono alcuna pista.

Fabio si è allontanato a bordo di un'auto

Sabato 21 marzo Fabio, bracciante agricolo descritto da tutti come un ragazzo tranquillo e un gran lavoratore, ha lasciato l'abitazione dei nonni - con i quali da tempo conviveva - in frazione Is Ergois, nelle campagne di Perdaxius, ed ha fatto perdere le sue tracce

Secondo quanto ricostruito, il 24enne avrebbe ricevuto una chiamata sul cellulare e per questo sarebbe uscito sotto casa per incontrare qualcuno che lo attendeva in un'auto.

Probabilmente, però, il ragazzo non aveva intenzione di allontanarsi e pensava di rientrare nel giro di pochi minuti. Fabio, infatti, è uscito "così come si trovava", senza cambiarsi (addirittura in ciabatte) e senza portare né il portafoglio, né le chiavi.

I nonni, però, forse pensando che il ragazzo avesse raggiunto i genitori, non hanno immediatamente dato l'allarme. Solo una zia di Fabio, nella mattinata di lunedì scorso, ha provato a cercare il nipote dalla madre scoprendo, così, che il 24enne aveva fatto perdere le sue tracce. Solo a quel punto, quindi, i coniugi Serrenti hanno presentato denuncia di scomparsa ai carabinieri della vicina compagnia di Carbonia.

L'appello dei genitori di Fabio

I militari dell'Arma, dopo aver ascoltato il nonno di Fabio e ricostruito le ultime ore del ragazzo, hanno avviato le ricerche (a cui prendono parte anche i vigili del fuoco e le altre forze di polizia) e stanno scandagliato le sue abitudine e frequentazioni. Gli inquirenti stanno anche cercando di capire chi abbia telefonato al 24enne convincendolo ad uscire in tutta fretta e a salire a bordo dell'auto che lo attendeva poco distante da casa.

Al momento, nonostante le difficoltà causate dall'emergenza coronavirus, le indagini stanno proseguendo a 360 gradi. Nessuna pista è esclusa, neppure quella più agghiacciante dell'omicidio. La dinamica della scomparsa, infatti, è alquanto inquietante.

Nelle scorse ore, dalle pagine dell'Unione Sarda - che ha rilanciato la notizia di Cronaca Nera - i genitori di Fabio e il sindaco di Perdaxius, Gianfranco Trullu, preoccupati per l'inspiegabile scomparsa di Fabio e per le sue sorti, hanno girato un video-appello (diffuso nella versione online del quotidiano isolano) nella speranza di poter abbracciare al più presto il giovane bracciante.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!