Articolo aggiornato il 9 aprile 2020 alle 16:30. Dopo la segnalazione della famiglia, riscontriamo che la 19enne non sarebbe caduta battendo la testa, come diffuso da diverse fonti. Avvertito un forte mal di testa, si è accasciata sul divano entrando in coma. L'articolo è stato quindi aggiornato per garantire la massima precisione e accuratezza di informazione. La redazione di Blasting News, inoltre, si unisce al cordoglio della famiglia di Lelia.

Aveva solamente 19 anni Lelia Meacci, la ragazza deceduta lunedì 6 aprile, presso l'ospedale Careggi di Firenze, a causa di un'emorragia cerebrale. La giovane si trovava presso il nosocomio a seguito di una scivolata avvenuta a casa, ma l'emorragia, che non avevo dato nessun tipo di avvisaglia, non le ha lasciato via di scampo.

Tra pochi mesi si sarebbe dovuta diplomare presso il liceo scientifico di Montecatini. Grazie alle sue ultime volontà, sono stati donati i suoi organi che hanno salvato la vita ad un bambino. La giovane lascia mamma, papà e un fratello più piccolo.

Lelia, deceduta a 19 anni a causa di un'emorragia cerebrale

Lelia Meacci, ragazza 19enne di Montecatini (Pistoia), ha perso improvvisamente la vita a causa di un malore fulminante. La giovane era stata ricoverata presso l'ospedale Careggi di Firenze, dopo aver accusato un brutto mal di testa ed essersi accasciata sul divano. Giunta presso il nosocomio, le sue condizioni di salute sono apparse subito stabili, ma in breve tempo sono peggiorate repentinamente a causa di un'emorragia cerebrale, che fino a quel momento non aveva provocato nella ragazza nessun sintomo.

Purtroppo per Lelia non c'è stato nulla da fare e i genitori, con un infinito gesto di amore e solidarietà, hanno donato gli organi della propria figlia, visto che era una sua volontà.

Grazie alla sua donazione, infatti, è riuscita a salvare la vita di un bambino. Vista l'emergenza sanitaria in corso, non si son potuti celebrare i funerali.

Nella giornata di oggi, mercoledì 8 aprile, si è proceduto con la sola benedizione della salma, con la partecipazione dei parenti più stretti, che successivamente è stata tumulata presso il cimitero di Montecatini. La ragazza, oltre ai genitori, lascia anche un fratello più piccolo.

Il ricordo della sua insegnante: 'Senza Lelia niente sarà più lo stesso'

La notizia del decesso di Leila è arrivata ieri, martedì 7 aprile, ma la ragazza è deceduta presso il nosocomio fiorentino nella giornata di lunedì 6 aprile. La ragazza frequentava la quinta presso il liceo scientifico Coluccio Salutati di Montecatini (Pistoia) e proprio quest'anno avrebbe dovuto affrontare l'esame di maturità. Viene ricordata come una delle migliori della sua classe, amante della matematica e il suo sogno nella vita era quello di diventare un medico. È stata ricordata sul profilo Facebook del suo liceo con un semplice: "Buon viaggio Lelia R.I.P". Sulle pagine de Il Tirreno, il ricordo di Nicoletta Moscani, insegnante della ragazza: "Senza Lelia niente sarà più lo stesso.

Lei era una donna, nonostante fosse soltanto una 19enne. Tutti noi insegnanti porteremo con noi, per sempre, il suo esempio".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!