Un destino crudele ha spezzato per sempre la vita di Ambra Ravanello, deceduta a soli 31 anni per morte naturale, a causa di un malore improvviso, nella sua casa di Latisana, cittadina nella provincia di Udine. La donna è stata ritrovata priva di sensi da Matteo, il suo compagno. In casa con lei era presente il loro bambino di tre anni, trovato in evidente stato confusionale. Nonostante l'arrivo repentino dei soccorsi, per la ragazza non c'è stato nulla da fare: il medico ha potuto solamente constatarne il decesso. La ragazza era una commessa presso un supermercato di Portogruaro (Venezia). Sui social il ricordo del compagno: "Anche nel buio più pesto sarai la nostra luce".

Ambra, deceduta a 31 anni a causa di un malore improvviso

Aveva solo 31 anni Ambra Ravanello, la giovane mamma che nella giornata di giovedì 2 aprile si è spenta improvvisamente nella sua casa nel comune di Latisana (Udine): un malore l'è stato fatale. È stato il compagno Matteo a trovarla, presso la loro abitazione in località Crosere, priva di sensi. Il tutto è avvenuto intorno alle 12. A casa, però, Ambra non era da sola: infatti insieme a lei era presente suo figlio di appena tre anni, trovato poi dal padre in ovvio stato confusionale.

Pochi attimi dopo il ritrovamento, sono scattati i soccorsi. Sul posto sono giunti i sanitari, allertati grazie al numero unico d'emergenza 112, che hanno costantemente provato a rianimare Ambra per una decina di minuti, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare: il medico non ha potuto far altro che constatarne il decesso.

Hanno provveduto a medicare una ferita che la ragazza aveva sulla testa, probabilmente dovuta a una caduta avvenuta nel momento del tragico malore. Al momento il decesso della donna sarebbe riconducibile a morte naturale. Dopo i primi accertamenti da parte della Procura di Udine, il magistrato ha messo la salma a disposizione della famiglia

Il ricordo del compagno: 'Sarai la nostra luce'

Nella vita Ambra Ravanello era una commessa, lavorava presso un supermercato di Portogruaro (Venezia).

Al momento il punto vendita è chiuso, in seguito alle restrizioni dovute all'emergenza sanitaria in corso. La sua vita era divisa tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, infatti la giovane era originaria della città di San Michele al Tagliamento (Venezia).

Il suo decesso ha lasciato la comunità di Latisana e della sua città d'origine attonita.

Tanti sono i messaggi di cordoglio espressi sui social, a partire da quello del sindaco della città friulana Daniele Galizio: "La perdita di una giovane, che era anche mamma, provoca un profondissimo dolore". Sui social anche il ricordo di Matteo, il compagno di Ambra: "Anche nel buio più pesto sarai la nostra luce".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!