Il Comune di Brindisi comunica l'avvenuto trasferimento delle delegazione comunale della frazione di Tuturano all'interno della ristrutturata torre di Sant'Anastasio, sita in piazza Regina Margherita. La cerimonia è avvenuta questa mattina 20 maggio: erano presenti il sindaco Riccardo Rossi e l’assessore con delega ai Rapporti con i quartieri Mauro Masiello, i quali hanno controllato anche lo stato dei luoghi. Tuttavia, a causa dell'emergenza sanitaria provocata dal nuovo coronavirus, gli uffici della delegazioni rimarranno momentaneamente chiusi al pubblico: le persone interessate a parlare con l'amministrazione cittadina dovranno provvedere a fissare un appuntamento.

Il Comune: 'Era una richiesta dei cittadini'

L'antica torre feudale di origine medievale è stata recentemente restaurata. L'amministrazione comunale, dunque, ha manifestato orgoglio per la consegna del monumento alla cittadinanza, e ritiene che il trasferimento della delegazione comunale all'interno di un simbolo per la frazione di Tuturano possa rappresentare un'occasione di rilancio sociale. La soddisfazione per il risultato ottenuto è stata divulgata dal Comune di Brindisi sui suoi canali social. L'inaugurazione si è svolta nel rispetto del distanziamento sociale: vi hanno partecipato infatti poche persone addette ai lavori. L'opera di riqualificazione della piccola frazione brindisina recentemente è stata interessata da importanti lavori di rigenerazione urbana e, tra questi ultimi, rientrava proprio il restauro della vecchia torre in piazza.

Gabriele Antonino: 'Siamo venuti a saperlo per vie traverse'

Sulla vicenda è intervenuto il consigliere comunale Gabriele Antonino, del Partito Repubblicano e in forza all'opposizione.

"Oggi si inaugura la nuova delegazione comunale di Tuturano. Ci siamo battuti perché venisse trasferita dalla vecchia sede alle sale attigue alla Torre di Sant'Anastasio.

Noi consiglieri comunali siamo venuti a saperlo per vie traverse. Mi dispiace immensamente. E mi chiedo se tale scortesia istituzionale e mancanza di informazione sia figlia del coronavirus o una normalità di questa amministrazione a cui abituarsi", queste sono le parole che il politico ha usato sul suo profilo Facebook.

"Ma non bisogna fermarsi, comunque: ora bisogna ridare vita al centro di dinamicizzazione giovanile. Il consiglio comunale approvò un mio ordine del giorno in proposito. Il nostro impegno per la frazione continuerà sempre ed anche per il futuro", conclude il suo intervento Gabriele Antonino.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!