Secondo gli ultimi aggiornamenti ufficiali di oggi, 22 maggio, in Romania sono state finora confermate 17.712 infezioni da Coronavirus e 1.159 vittime. Il ministro dell'Economia, Virgil Popescu, ha ipotizzato il 15 giugno come possibile data per far ripartire il turismo in Romania. Nonostante la pandemia, tuttavia, il settore dell'edilizia risulta in crescita nel Paese.

Economia in crescita in Romania nonostante il coronavirus

Nel primo trimestre del 2020, la Romania ha registrato la più alta crescita economica fra tutti gli Stati membri dell'Unione Europea, rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.

Questo è quanto rilevato dalle stime preliminari di Eurostat, che indica la Romania al 2,7%, la Lituania al 2,5% e la Bulgaria al 2,4%. Sempre secondo dati emanati dall'Ufficio di Statistica dell'Unione Europea, la produzione edile in Romania ha registrato una crescita del 2,1% nel mese di marzo, rispetto al mese scorso. Anche su base annua, paragonando marzo 2020 allo stesso mese del 2019, la Romania si riconferma il Paese in cui la produzione nel campo dell'edilizia ha visto il più accelerato ritmo di crescita nell'UE, pari al 28,1%. Si pensi che nell'UE, la produzione in questo settore specifico è diminuita del 12%. Il calo maggiore si è verificato in Francia (-40,2%) ed in Italia (-36,2%).

I numeri del coronavirus in Romania

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 127 contagi e 440 chiamate al numero unico di emergenza 112. Tra le persone che hanno contratto il virus, 10.777 risultano già guarite. Invece, 8.968 persone sono in quarantena istituzionalizzata e 48.643 persone sono in isolamento in casa, sotto controllo medico.

A seguito della violazione delle disposizioni della legge n. 55 del 15 maggio 2020 relativa alle misure di prevenzione e di lotta contro gli effetti della pandemia del coronavirus, la polizia e i gendarmi hanno applicato, soltanto nella giornata di ieri, 156 sanzioni per reati minori, per un valore di oltre 22mila euro (107.880 lei).

Per quanto riguarda la situazione dei cittadini rumeni in altri Stati, secondo le informazioni ottenute dalle missioni diplomatiche e dagli uffici consolari rumeni all'estero, 3.067 cittadini rumeni sono stati confermati infetti dal Covid-19. Di questi, 106 sono deceduti.

Fra le vittime recenti, in Romania, figurano: una donna di 45 anni, del distretto di Alba, dichiarata positiva al coronavirus il 20 maggio e morta il giorno dopo; un uomo di 46 anni, del distretto di Iasi, anche lui dichiarato positivo al coronavirus il 20 maggio e morto il 21; un uomo di 51 anni, di Bacău; un uomo di 68 anni ed una donna di 76 anni, entrambi del distretto di Suceava; una donna di 79 anni, del distretto di Bucarest; una donna di 89 anni, del distretto di Vaslui.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!