Cristian Zorgnotti è deceduto a soli 31 anni, a causa della Sla. Il lutto ha colpito tutta la comunità di Pocapaglia che piange la perdita del giovane che appena 9 mesi fa aveva coronato il suo sogno di sposarsi. Il ragazzo era benvoluto da tutti e anche a Bra, città in cui è nato e ha studiato, e Cherasco, suo luogo di lavoro, è un giorno di lutto.

Lutto a Bra, Cherasco e Pocapaglia: addio a Cristian Zorgnotti, si era sposato solo 9 mesi fa

È una storia straziante quella che arriva da Pocapaglia, un paese di tremila abitanti, in provincia di Cuneo. Cristian Zorgnotti è scomparso a 31 anni a causa di una terribile malattia che non gli ha lasciato scampo.

Il giovane, originario di Bra, aveva studiato presso il centro di formazione professionale dei Salesiani e lavorava per la BRC Gas Equipement di Cherasco.

La sclerosi laterale amiotrofica che gli era stata diagnosticata non era riuscita a togliere il sorriso a Cristian che amava la vita ed era pieno di energie. Ha combattuto fino alla fine con coraggio e forza, lasciando un vuoto immenso nelle vite di tutti coloro che lo hanno conosciuto. La sorella Francesca, distrutta dal dolore ha pubblicato sui social la foto che ritrae Cristian in uno dei giorno più felici della sua vita: quello del matrimonio con Maria Elena. "Oggi hai raggiunto papà", scrive la ragazza ricordando il momento felice in cui la foto era stata scattata.

La sla ha ucciso Cristian Zorgnotti a soli 31 anni: lo ricorda tutta la comunità

Cristian Zorgnotti si era sposato appena 9 mesi fa con la sua Maria Elena. La giovane donna ha scelto di pubblicare sui social una foto in cui era felice insieme a suo marito. Ha ricordato il suo affetto, gli abbracci ed i sorrisi con cui le ha riempito la vita che è stata travolta dalla malattia.

"Grazie per quello che hai fatto per me e per questi mesi di matrimonio", ha scritto commossa Maria Elena, promettendo amore eterno al suo giovane uomo, nonostante la tragedia che li ha divisi.

Centinaia di messaggi di cordoglio sono arrivati da tutta la comunità di Bra, Cherasco e Pocapaglia. Tutti si sono stretti attorno al dolore indescrivibile che ha colpito la famiglia di Cristian Zorgnotti: la mamma Miranda, la sorella Francesca, la nonna Piera e tutti gli amici che non lo hanno mai lasciato solo nel buio periodo della malattia che lo ha strappato alla vita troppo presto.

Oggi, 2 maggio, si terrà la benedizione presso la casa di strada Moreis 17, a Pocapaglia, in forma strettamente privata nel rispetto della normativa vigente al momento per l'emergenza sanitaria. Successivamente, il corpo del giovane Cristian verrà trasferito all'Ara Crematoria del cimitero di Bra.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!