E' trascorso esattamente un mese dalla scomparsa di Claudia Meini. La mamma 40enne di Cascina (centro alle porte di Pisa) si è allontanata dall'abitazione dei genitori il 23 marzo e, da allora, è come un fantasma. Nessuno, nonostante i ripetuti appelli dei parenti e del fidanzato Andrea l'ha più vista né sentita. Dell'inquietante caso di Cronaca Nera ieri sera, mercoledì 22 aprile, si è occupata anche "Chi l'ha visto?", nota trasmissione di Rai 3 condotta da Federica Sciarelli.

La scomparsa di Claudia Meini

Claudia Meini, mamma 40enne di un bimbo ancora piccolo, è scomparsa nel tardo pomeriggio di lunedì 23 marzo.

Senza dire nulla, è uscita dalla casa dei genitori a San Casciano (frazione del comune pisano di Cascina) e si è allontanata, in pigiama e con delle ciabatte tipo "Crocs" (quelle utilizzata, abitualmente dagli operatori sanitari). Nonostante le ricerche - iniziate tempestivamente - la donna sembra sparita nel nulla.

Come ricostruito dagli inquirenti, Claudia, da qualche giorno, non stava bene: l'emergenza sanitaria, infatti, l'aveva turbata profondamente e le stava facendo perdere il controllo. Solo poche ore prima di sparire, era stata fermata dai carabinieri di Pisa (città dove vive) mentre vagava senza una meta, in evidente stato confusionale. I militari, l'avevano accompagnata al Pronto Soccorso e poi avevano avvertito i genitori della donna.

Mamma Graziella e papà Roby erano corsi a prenderla e l'avevano portata nella loro casa. La giovane, in un ambiente familiare e circondata dagli affetti più cari, sembrava aver trovato un po' di serenità. In realtà, rimasta sola per pochi minuti, era scappata nuovamente e, da allora, non ha più fatto ritorno.

L'appello di Andrea, il fidanzato di Claudia Meini

Oggi, giovedì 23 aprile, il fidanzato Andrea Marcacci, ha lanciato un nuovo accorato appello per ritrovare la sua Claudia. L'uomo, disperato, dalla sua pagina Facebook ha implorato aiuto, per sé e per i genitori della donna: "L'amiamo alla follia - ha dichiarato - e vogliamo vogliamo riabbracciarla".

"Se avete sue notizie - ha esortato - contattate subito i carabinieri e provate a fermarla. Vi scongiuro".

L'uomo è molto preoccupato per la salute della sua compagna - con la quale condivide il lavoro, tante passioni e mille progetti - in quanto Claudia potrebbe trovarsi sotto shock. Confusa e spaventata, potrebbe anche aver perso la memoria.

Le ricerche di Claudia

Della scomparsa di Claudia Meini si stanno occupando i carabinieri di Pontedera (coordinati dal Pm pisano Fabio Pelosi). Tuttavia, l'attività investigativa risulta alquanto complessa e difficoltosa. Finora, infatti, non sono pervenute segnalazione attendibili. Nonostante in queste settimane di emergenza sanitaria le strade delle nostre città siano vuote e vi siano maggiori controlli delle forze dell'ordine, nessuno l'ha vista.

"Nostra figlia Claudia è diventata un fantasma", ha commentato, qualche giorno fa, il padre della giovane.

I primi giorni, le ricerche si erano concentrate lungo gli argini dell'Arno. Tuttavia, nel fiume scandagliato a lungo dal nucleo sommozzatori, non c'è traccia della donna. Al momento, nessuna ipotesi, è esclusa (anche se i familiari non credono all'allontanamento volontario). La giovane mamma, potrebbe essersi imbattuta in qualcuno che l'ha aggredita e l'ha fatta sparire. Potrebbe essere trattenuta contro la sua volontà. O ancora - ed è quello che si augurano quanti le vogliono bene - potrebbe aver perso la memoria ed essere ospite di qualche struttura che, anche per le attuali difficoltà di comunicazione, ignora la sua identità (la donna non ha con sé documenti o effetti personali) e la sua condizione.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!