Davide Trudu, 30enne originario di Samassi (nella Provincia del Medio Campidano), non ce l’ha fatta. Troppo gravi le ferite riportate sabato, poco dopo le 20, in seguito alla caduta da un trattore, guidato da un suo amico, in Via Salvo D’Acquisto alla periferia di Samassi. Il giovane è morto in un letto del reparto di rianimazione dell’ospedale Brotzu di Cagliari. I genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi. Il conducente del mezzo, di qualche anno più grande di Davide, su cui stanno indagando i Carabinieri, rischia l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso. Sembrerebbe infatti che chi guidava il trattore, dopo la caduta del 30enne, non si sia fermato a soccorrere il giovane e sarebbe stato rintracciato poco più tardi dai Carabinieri che stanno cercando di ricostruire la dinamica del tragico incidente.

Sembrerebbe che i due giovani stessero raggiungendo un terreno agricolo dove avrebbero dovuto caricare delle balle di foraggio. Durante il tragitto Davide era seduto sul parafango e avrebbe perso l’equilibrio, cadendo violentemente in terra e sbattendo la testa sull'asfalto. I Carabinieri della Compagnia di Sanluri e i colleghi della stazione di Samassi stanno effettuando tutti i rilievi per capire cosa sia accaduto sabato sera in Via Salvo D’Acquisto. Il trattore, per una questione d’indagini, è stato messo sotto sequestro.

Indagini in corso

Le indagini dei Carabinieri sono ancora in corso. In particolare i militari vogliono capire come mai Davide fosse sul parafango del trattore e come possa aver perso l’equilibrio.

I Carabinieri stanno anche cercando di capire il motivo per cui il guidatore del mezzo non abbia prestato soccorso all'amico. Secondo una prima ricostruzione sembra che Davide avesse chiesto un passaggio all'amico che l’avrebbe fatto salire sul trattore. Poi però, dopo nemmeno una cinquantina di metri, forse per una brusca manovra, Davide avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe caduto rovinosamente per terra.

Purtroppo, nonostante l’immediato intervento dei soccorsi, per il giovane non c’è stato nulla da fare.

Un paese in lutto

Davide Trudu era un giovane molto conosciuto a Samassi e anche ben voluto. Un grande lavoratore sempre disponibile e molto attaccato alle tradizioni del suo paese d’origine. Ogni anno infatti il giovane partecipava in sella al suo cavallo alla processione di Sant’Isidoro, che coinvolgeva tutta la popolazione, attirando persone anche dei paesi vicini.

Il sindaco di Samassi è ancora sconvolto per questa nefasta notizia e sui social esprime tutta la sua tristezza: “Ciao Davide”, scrive il primo cittadino di Samassi su Facebook. Un commento seguito da tanti altri cittadini e amici di Davide: “Senza parole solo tanta tristezza – commenta Manuela sulla pagina del sindaco – ti ricordo felice insieme a tuo nonno. Riposa in pace Davide, un grande abbraccio a tutta la tua famiglia”.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!