''Caro Alex, ti scrivo'', potremmo dire, parafrasando la celeberrima canzone del cantautore Lucio Dalla. La carezza di Papa Francesco per il grande Alex Zanardi, ex pilota automobilistico, paraciclista e conduttore televisivo, che attualmente lotta tra la vita e la morte in un letto d'ospedale in seguito a un terribile sinistro stradale che gli ha causato gravi ferite.

La lettera del Papa ad Alex Zanardi

Bergoglio ha voluto scrivere di proprio pugno, come riporta l'edizione cartacea della testata giornalistica del quotidiano La gazzetta dello sport, una missiva indirizzata al campione italiano di superturismo (anno 2005).

Nella lettera il Sommo Pontefice ha detto di essere impegnato in preghiera per Alex, sottolineando come la sua storia rappresenti per tutti un esempio di vita, un modello di come si possa ripartire anche dopo uno stop improvviso e forzato: ''Grazie per aver dato forza a coloro che l'avevano perduta'', ha scritto Sua Santità. Papa Francesco ha voluto focalizzarsi su come Zanardi, mediante l'attività sportiva, abbia insegnato a ciascuno di noi a vivere da protagonisti la propria esistenza, facendo sì che anche la disabilità potesse diventare un'utile e costruttiva lezione di umanità. La lettera del Papa si conclude con la seguente frase: ''In un momento così delicato, le sono vicino, prego per lei e per la sua famiglia.

Il Signore possa benedirla e che la Madonna la custodisca''. La missiva di Bergoglio è stata pubblicata integralmente in prima pagina dal giornale sportivo La gazzetta dello Sport. Le parole del Sommo Pontefice sono giunte grazie all'iniziativa promossa da un sacerdote, don Marco Pozza, cappellano presso l'istituto circondariale penitenziario Due Palazzi di Padova, che ha intervistato per TV 2000 Papa Francesco e ha animato la Via Crucis svoltasi quest'anno a San Pietro.

L'incidente stradale di Alex

Il sinistro stradale che ha coinvolto Alex Zanardi si è verificato lo scorso venerdì 19 giugno intorno alle ore 16:45 circa in provincia di Siena. L’ex pilota di Formula Uno era in Val d’Orcia per partecipare ad una tappa della staffetta nazionale di Obiettivo Tre, progetto rivolto agli atleti diversamente abili per avviarli alle attività sportive.

Zanardi stava percorrendo con la sua handbike la strada provinciale 146 di Chianciano, nel territorio del comune di Pienza, quando all'altezza del km 39+800, si è scontrato contro un autocarro che procedeva nella direzione contraria. Nello scontro l'atleta para-olimpico ha urtato violentemente la testa. Al momento le sue condizioni cliniche rimangono gravi, ma stabili.

Segui la pagina Papa Francesco
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!