Una bambina di 8 anni ha perso la vita insieme alla madre e al nonno a East Brunswick, nel New Jersey (Stati Uniti). La piccola si era trasferita da circa un mese nella nuova casa, acquistata dopo tanti sacrifici. Nella giornata di lunedì 22 giugno la bambina sarebbe caduta all'improvviso in acqua, cominciando vistosamente ad annaspare. Lì vicino c'erano sia la madre, una 33enne, che suo nonno 62enne, i quali si sono subito accorti di quanto stava succedendo. Tutti loro non sapevano nuotare: gli adulti si sono quindi tuffati in acqua, forse non rendendosi conto di quanto fosse alta la piscina.

Secondo quanto riferiscono i media locali l'acqua era alta 7 piedi, ovvero 2 metri.

Morti tutti e tre annegati

Una volta entrati in acqua anche la 33enne e il 62enne hanno incontrato difficoltà, non riuscendo a rimanere a galla. A quel punto si è lanciata in acqua la zia della piccola, che è riuscita a portare la nipotina fuori dalla piscina. Per lei comunque non c'era già più nulla da fare. La madre e il nonno della bimba anche loro sono annegati quasi subito. I vicini, sempre di nazionalità indiana, hanno sentito delle urla provenire dalla villetta affianco, per cui hanno proceduto a comporre il numero di emergenza, chiamando l'ambulanza e la polizia. Poco dopo gli agenti e i sanitari sono arrivati sul luogo del fatto di cronaca: i medici non hanno potuto far altro che constare il decesso dei tre.

Secondo quanto scrive Il Messaggero, la piccola comunità di East Brunswick è rimasta sotto choc per quanto accaduto. Sul caso stanno indagando le autorità statunitensi e la locale Procura. Sin dai primi riscontri investigativi la polizia non ha avuto dubbi circa la natura accidentale dell'accaduto. Per precauzione nella villetta si è recato anche un elettricista che ha escluso che non ci fosse stato nessun cortocircuito o danno all'impianto della corrente.

Un vicino di casa: 'Una notizia devastante'

Sulla vicenda è intervenuto anche un vicino di casa, Vishal Makin, che ha riferito ai media americani di come anche loro siano originari della stessa zona dell'India da cui provenivano sia la bimba che la sua famiglia. Lo stesso Makin ha sostenuto che la piscina dei vicini fosse stata da poco sottoposta a manutenzione, proprio perché volevano utilizzarla per la stagione estiva.

" È stata una notizia devastante per la nostra comunità" - queste sono le parole che il vicino ha utilizzato mentre veniva intervistato dai giornalisti. La notizia dell'annegamento della bimba e dei suoi famigliari è stata confermata anche dalla Cnn.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!