Nel pomeriggio di ieri, giovedì 16 luglio, un ragazzo di 27 anni, Andrea Tabacco, ha perso la vita mentre, con la sua motocicletta, superava un'auto guidata da un amico. È accaduto ad Avezzano, popoloso comune nella Marsica, in provincia dell'Aquila. La notizia di Cronaca Nera è stata riportata da Marsica Live ed è stata ripresa dall'edizione locale del Messaggero.

Andrea stava superando l'auto di un amico

La dinamica del tragico incidente stradale è ancora tutta in fase di definizione. Secondo quanto ricostruito finora, lo schianto è avvenuto poco prima delle 16 di ieri pomeriggio. Andrea Tabacco, residente ad Avezzano, in sella alla sua adorata moto, stava percorrendo via Sandro Pertini, la strada che dall'abitato conduce verso il cimitero cittadino.

Per motivi ancora in fase di accertamento, di fronte alla sede dell'ex Crab, il giovane, descritto da tutti come un motociclista prudente e attento, avrebbe tentato di superare la Chevrolet Corvette guidata da un suo amico. Durante la manovra, però, forse per l'alta velocità ha perso il controllo della due ruote e, dopo aver sbandato contro l'auto sportiva, avrebbe finito la corsa contro un palo.

L'automobilista, rimasto illeso, si è immediatamente fermato e ha allertato il 118; sul posto, sono subito giunti ambulanza e automedica. Le condizioni di Andrea, però, erano disperate e, nonostante gli sforzi profusi, il personale medico sanitario non ha potuto fare altro che decretarne il decesso.

Sul luogo dello schianto, come da protocollo, sono intervenuti per i rilievi del caso anche i carabinieri di Avezzano e la Polizia locale.

Lo struggente messaggio di Andrea per il compleanno del papà

La notizia del tragico incidente di Andrea si è subito diffusa nel quartiere Pucetta - dove il ragazzo, conosciuto e benvoluto da tutti, viveva con la famiglia - e ha profondamente scosso la comunità marsicana.

Gli amici, increduli per quanto accaduto, in queste ore stanno affidando ai social messaggi di cordoglio e di addio.

Il 27enne, da quanto si apprende, poche ore prima dello schianto, aveva voluto fare pubblicamente gli auguri per il papà Raffaele che, il 16 luglio, festeggia il compleanno. Un messaggio breve, ma struggente, accompagnato da un bella foto di loro due in moto.

Parole che, alla luce di quanto accaduto, amplificano un dolore già troppo grande da sopportare.

"Sei tornato bambino solo per poter essere il mio compagno di giochi - ha scritto Andrea - Nei momenti bui, sei stato il mio migliore amico e da sempre mi proteggi". Poi, riconoscente di quanto il genitore gli insegnato e ha fatto per lui, ha concluso; "Ti devo tanto, ma partirò con un enorme grazie! Tanti auguri di buon compleanno papà".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!