Arrivano possibili buone notizie sul fronte Covid-19. Il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, si è infatti lasciato andare ad una dichiarazione all'insegna dell'ottimismo: "C'è la speranza - sono state le sue parole - che entro la fine di quest'anno potremo avere un vaccino". Il direttore ha parlato al termine di una due giorni di lavori del comitato esecutivo dell'Oms. Non è stato però specificato dei tanti al momento in sperimentazione quale vaccino sia quello a livello più avanzato dal punto di vista degli studi clinici.

Covid e vaccino, non è stata indicata la sperimentazione a livello più avanzato

Tedros Adhanom Ghebreyesus ovviamente non ha specificato quale potrebbe essere il vaccino disponibile già alla fine del 2020 ma la Bbc ha evidenziato, in un approfondimento, che sono circa 40 i vaccini che sono già arrivati allo stadio di studi clinici. In particolare sembrerebbe essere in una fase avanzata dei test un lavoro sviluppato dall'Università di Oxford.

L'Oms ha anche lanciato un allarme in base al quale le stime dei conteggi fino a questo momento sarebbero errate. Per i parametri dell'organizzazione è stato infettato circa il 10% della popolazione mondiale, per un totale pari a 770 milioni di persone.

In attesa del vaccino, l'Oms ha già messo in campo un programma chiamato Covax che punta a fornire a tutti i paesi un accesso al vaccino, una volta che avrà avuto autorizzazione e approvazione definitiva.

Gli scienziati però ammoniscono che, dal momento in cui sarà ufficializzato il vaccino, la situazione non potrà tornare immediatamente alla situazione pre Covid-19. Servirà infatti del tempo per arrivare alla produzione, distribuzione e somministrazione del vaccino in tutto il pianeta. Nel frattempo occorrerà continuare ad applicare tutti gli strumenti attualmente noti e praticati per porre un limite alla diffusione della pandemia.

In Italia al momento il Covid-19 ha causato circa 36.000 decessi

Il Covid-19 al momento in Italia ha causato circa 36.000 decessi. Nel corso dell'incontro del board dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha dato una nuova speranza, Tedros Adhanom Ghebreyesus ha fatto un appello ai leader. 'Per i vaccini - ha spiegato - è basilare l'impegno politico di tutti i nostri leader politici, nell'ottica di un'equa distribuzione.

Il direttore generale ha evidenziato l'importanza di un aiuto reciproco in tutto il mondo e di una solidarietà che deve essere sempre presente per combattere il virus. 'Vanno unite tutte le energie', ha concluso.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!