Daniele Leali, pr considerato il braccio destro di Alberto Maria Genovese, è stato ricoverato in ospedale a Bali (in Indonesia) per un malore causato, a quanto pare, da ansia e stress. L'uomo, precisiamo, non risulta coinvolto nel caso di cronaca nera che ha portato all'arresto dell'imprenditore digitale e non è indagato. Tuttavia, dopo il suo controverso intervento a "Live - Non è la d'Urso", trasmissione andata in onda su Canale 5 nella serata di domenica 29 novembre, ha ricevuto minacce e messaggi minatori. Per questo, il suo legale, avrebbe già fatto partire una querela nei confronti della presentatrice Barbara D'Urso.

L'intervento a Live - Non è la d'Urso

Daniele Leali, da sempre vicino ad Alberto Genovese - attualmente in carcere per aver abusato, nel suo appartamento di Milano, di un'aspirante modella 18enne - si trova a Canggu, un villaggio costiero situato sulla costa meridionale dell'isola di Bali, per motivi di lavoro. Domenica sera il "braccio destro di Genovese" si è collegato con il "salotto" di Barbara d'Urso e ha dato la sua versione di quanto accadeva durante gli esclusivi party organizzati dal creatore di Facile.it (start-up che lo ha reso celebre, ma alla quale, da anni, non è più legato) nel suo attico vista Duomo, denominato "Terrazza Sentimento".

Al termine della diretta, però, Leali avrebbe avuto un grave attacco di panico causato da ansia e stress che lo ha visto costretto a ricoverarsi presso l'ospedale di Bali.

Le sue condizioni, da quanto si apprende, non sarebbero gravi e già nelle prossime ore potrebbe essere dimesso.

Le minacce e la querela

A provocare il malore, come ha puntualizzato il legale dell' "imprenditore della notte", l'avvocato Sabino Di Sibio, sarebbero state le terribili minacce arrivategli via mail e sui canali social. "Schifosi bast..i - si legge in un messaggio indirizzato a Leali - Vedrai in carcere come vi faranno divertire".

"Sei come Genovese - c'è scritto in un altro - sapevi benissimo quello che accadeva in quelle feste visto che eri tu ad organizzarle". E ancora. "Per quello che avete fatto alle ragazze dovete morire male".

Daniele Leali, come ha riferito il suo avvocato, ha deciso quindi di querelare Barbara d'Urso. La nota conduttrice, infatti, secondo il pr, lo avrebbe attaccato con giudizi personali fondati su elementi ancora in fase di riscontro e accertamento.

Inoltre la presentatrice di Canale 5, violando tutte le regole giornalistiche di base, avrebbe travisato ed enfatizzato gravemente i fatti contribuendo, in questo modo, a scatenare l’invio di centinaia di messaggi minatori.

Il difensore di Leali, ribadendo la sua estraneità ai fatti accaduti il 10 ottobre scorso, ha sottolineato che il suo assistito è "anch'egli vittima di questo caso giudiziario".

Segui la pagina Barbara D'Urso
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!