Il mondo delle notizie è complesso - e le storie e le immagini false sono spesso ampiamente condivise sui social media. La redazione di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarvi a distinguere il falso dal vero. Ecco le affermazioni più condivise di questa settimana, nessuna delle quali è vera.

USA

Affermazione: la NASA ha avvertito che non ci sarà il sole per sei giorni

Fatti: Un articolo originariamente pubblicato sulla piattaforma Daily Buzz Live è stato condiviso su Facebook. Il titolo è il seguente: "ALERT: La NASA conferma che la Terra diventerà buia per 6 giorni nel dicembre 2020". L'articolo condivide anche un video del direttore della NASA Charles Bolden che pronuncia "un discorso sulla preparazione alle emergenze".

Verità: La storia è falsa e viene condivisa ciclicamente dal 2012.

La NASA ha già risposto in precedenza a questa affermazione, dicendo: "Né la NASA né qualsiasi altra organizzazione scientifica prevede una tale interruzione ...". A proposito del messaggio dell'amministratore della NASA Charles Bolden, un portavoce della NASA ha detto: "Questo è solo un messaggio che incoraggia la gente a prepararsi alle emergenze, registrato come parte di una più ampia campagna di preparazione del governo”.

USA

Affermazione: Margaret Keenan, 90 anni, la prima beneficiaria del vaccino COVID-19 del Regno Unito, è morta nel 2008

Fatti: Keenan, la prima donna a ricevere il vaccino COVID-19 a Coventry, Regno Unito, è accusata di essere un "attore di crisi" legato agli Illuminati.

Questa affermazione è supportata da un commento ampiamente condiviso sui social media: "Ho scavato su quella donna che avrebbe dovuto prendere il primo vaccino oggi... è morta nel 2008 e si trova sul sito Funeral Notices.co.uk".

Verità: Nel 2008, Funeral Notices.co.uk ha registrato il nome di una donna di nome Margaret Keenan. La donna è morta nel 2006 e il suo nome è su questo sito perché c'era una nota di tributo per lei pubblicata sul sito nel 2008.

Tuttavia, non è la stessa Margaret Keenan che è stata la prima persona a ricevere il vaccino COVID-19. Inoltre, il biglietto d'auguri che appare sul sito dice che è stato scritto dai suoi "devoti bambini Ailish, Julien Maggie". Tuttavia, la prima donna a essere stata vaccinata l'8 dicembre ha una figlia di nome Sue.

USA

Affermazione: la CNN ha riferito che il presidente Donald Trump "Probabilmente otterrà il suo secondo mandato".

Fatti: Un articolo di The Black Sphere, un sito di notizie noto per la diffusione di Fake News, è stato ampiamente condiviso sui social media pochi giorni prima del voto del Collegio Elettorale per il Presidente e il Vice Presidente degli Stati Uniti. Il titolo è il seguente: "La CNN RICONOSCE che Trump probabilmente otterrà il suo secondo mandato". A sostegno della sua affermazione, l'articolo condivide le parole del reporter della CNN Fareed Zakaria: "L'inevitabile esito per il presidente Trump: un secondo mandato".

Verità: le parole di Zakaria sono state prese fuori contesto e usate in modo improprio. Cinque settimane prima del giorno delle elezioni, il reporter della CNN ha condiviso una possibile versione di come Trump potrebbe teoricamente rimanere al potere se vincesse il voto popolare in Stati che rappresentano collettivamente 270 voti di circoscrizione, come riportato da Reuters.

Così avrebbe "perso ma avrebbe comunque vinto", ha detto Zakaria.

MONDO

Affermazione: una foto mostra la famiglia dello scienziato turco-tedesco Ugur Sahin. Si suppone che mostri l'uomo che ha sviluppato il vaccino Covid-19 commercializzato dalla Pfizer, da bambino.

Fatti: Un'immagine è stata ampiamente condivisa in italiano, francese, bosniaco, urdu e arabo. La didascalia della foto di famiglia recita: "Questa è una famiglia di immigrati, appena arrivati in Germania. Il ragazzo con la camicia gialla crescerà e inventerà il vaccino COVID".

Verità: il direttore della comunicazione esterna di BioNTech, Jasmina Alatovic, ha smentito l'informazione dicendo che "questa non è una foto del signor Sahin e della sua famiglia".

REGNO UNITO

Affermazione: il principe Harry ammette che Meghan Markle "potrebbe non essere quella giusta".

Fatti: Un sito di notizie sulla moda chiamato TheFashionBall ha condiviso un articolo con il titolo: "Harry ammette che Meghan Markle potrebbe non essere "quella giusta".

Verità: Come riferisce Snopes, l'articolo non utilizza fonti affidabili per dimostrare questa affermazione. Inoltre, non si parla mai di come il Principe Harry abbia pensato che Meghan Markle "potrebbe non essere quella giusta" nel testo dell'articolo, non c'è inoltre nessuna menzione del virgolettato iniziale nel resto dell'articolo. Come scrive Snopes, si tratta di una "pubblicità sulla famiglia reale britannica".

ITALIA

Affermazione: la pandemia di Covid-19 "iniziata in un laboratorio cinese".

Fatti: Il 16 dicembre 2020, durante un dibattito al Senato italiano sulle restrizioni alla circolazione delle persone nel Paese durante il periodo natalizio, il leader del partito di estrema destra La Lega, Matteo Salvini, ha dichiarato che la pandemia di Covid-19 "è iniziata in un laboratorio cinese".

Nel suo discorso, Salvini ha anche attaccato l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità), ritenendola "assente o complice".

Verità: l'affermazione di Salvini sull'origine del nuovo coronavirus è falsa. Secondo uno studio pubblicato a marzo 2020 su Nature Medicine, l'analisi dei dati genetici mostra chiaramente che il Sars-CoV-2 ha avuto origine attraverso processi naturali. Nel maggio 2020 anche l'Oms ha dichiarato che il nuovo coronavirus è nato naturalmente.

BRASILE

Affermazione: il vaccino Sinovac Covid-19 può causare "cancro e pensieri suicidi".

Fatti: Diversi post condivisi su Facebook e gruppi WhatsApp sostengono che CoronaVac, un vaccino Covid-19 sviluppato dalla società farmaceutica cinese Sinovac Biotech, causa "10 tipi di cancro e pensieri suicidi".

Verità: Secondo le informazioni dell'agenzia di fact-checking Lupa, l'Istituto Butantan, che sviluppa il vaccino in Brasile in collaborazione con Sinovac, l'affermazione è "totalmente falsa" e che durante i test non c'era nessun caso in cui il vaccino ha causato lo sviluppo di cancro o causato "pensieri suicidi" nei volontari.

AMERICA LATINA/PORTOGALLO

Affermazione: le immagini della prima donna a ricevere il vaccino Covid-19 nel Regno Unito sono state scattate due mesi prima di essere rese pubbliche

Fatti: I post condivisi su Facebook e i gruppi di WhatsApp sostengono che "la prima donna a ricevere il vaccino contro il nuovo coronavirus ieri (8 dicembre 2020) è stata anche filmata mentre riceveva un'iniezione il 22 ottobre 2020. Stessi vestiti, stessa infermiera, stessa stanza, stessa sedia e stessa angolazione della telecamera".

A sostegno della tesi, il post è seguito da una screenshot di un articolo pubblicato sul sito della CNN il 22 ottobre 2020, che mostra un video con le immagini di Margaret Keenan, 90 anni, la prima paziente nel Regno Unito a ricevere il vaccino da Pfizer-BioNTech, l'8 dicembre 2020.

Verità: la stessa affermazione è stata analizzata da diverse agenzie di fact-checking, in diversi Paesi, che sono giunte alla conclusione che le informazioni sono false. In primo luogo, nell'articolo presente nello screenshot si legge: "Secondo un report, la risposta errata degli Stati Uniti contro la Covid-19 ha significato 130.000-210.000 morti evitabili" non è direttamente correlato alla vaccinazione di Keenan. A parte questo, la confusione è dovuta al fatto che il lettore video all'interno degli articoli del sito web della CNN è costantemente aggiornato, il che permette ai vecchi articoli di mostrare nuovi video.

Sebbene sia apparso nell'articolo del 22 ottobre, il video della vaccinazione di Keenan è stato pubblicato solo l'8 dicembre, come si può verificare sul sito di CNN.

SPAGNA

Affermazione: Un'associazione musulmana chiede la rimozione delle decorazioni natalizie a Malaga perché contengono simboli religiosi

Fatti: Post condivisi su Facebook affermano che un'associazione musulmana ha chiesto al municipio di Malaga, in Spagna, di rimuovere le decorazioni natalizie di Calle Larios, una famosa strada commerciale della città, perché contengono simboli religiosi. "L'associazione musulmana di Malaga denuncia, e il sindaco risponde che quando si reca nei loro Paesi non chiede loro di rimuovere i simboli religiosi", si legge in parte nella didascalia del post.

Verità: In una dichiarazione all'agenzia spagnola di fact-checking Maldita, il municipio di Malaga dice che "non ci sono state lamentele da parte di nessuna associazione musulmana". Maldita informa anche che la foto che segue il post mostra la decorazione natalizia utilizzata in Calle Larios nel 2017 e nel 2018.

SPAGNA

Affermazione: Una foto mostra alcuni piccioni morti a terra dopo essere stati vicino a un’antenna 5G a Barcellona

Fatti: Alcuni post di Facebook condividono l'immagine di diversi piccioni morti sul pavimento di una piazza di Barcellona, insieme all'affermazione che le morti erano dovute al fatto che gli animali erano vicini a un'antenna 5G.

Verità: Secondo l'agenzia spagnola di fact-checking Newtral, la città di Barcellona ha dichiarato che l'immagine è stata scattata il 26 marzo 2020, quando 70 piccioni sono stati trovati morti nei giardini del Mercado de Ninot.

Dopo un'indagine sul caso, "i rapporti tossicologici hanno confermato la presenza (nei campioni analizzati) di insetticidi altamente tossici in alte concentrazioni (comunemente usati per avvelenare la fauna selvatica), il che porta alla conclusione che i decessi erano dovuti ad avvelenamento da ingestione di questi insetticidi", ha detto il municipio catalano.

Segui la nostra pagina Facebook!