Il team di consulenti nominato dalla famiglia Mondello-Parisi potrà vedere i corpi di Viviana Parisi e del piccolo Gioele. L'ok è arrivato nelle scorse ore dalla Procura di Patti e, nelle prossime settimane, gli esperti scelti dal criminologo Carmelo Lavorino, in concorso con il medico legale Antonio Della Valle, arriveranno in Sicilia per effettuare nuovi ed ulteriori accertamenti. Intanto, sembra perdere consistenza l'ipotesi, recentemente rilanciata da alcuni quotidiani, che il caso di Cronaca Nera possa venire archiviato come "omicidio-suicidio".

La ricerca della verità

A più di cinque mesi dalla scomparsa e dalla morte di Viviana Parisi, 43 anni, e del piccolo Gioele Mondello, quattro anni, ancora tanti interrogativi sono senza risposta.

Per cercare di arrivare alla verità e per comprendere cosa sia accaduto veramente lungo l'autostrada A/20 Messina-Palermo, all'altezza dell'abitato di Caronia, Daniele Mondello, marito e padre delle vittime, ha deciso di affidarsi ad un pool di esperti consulenti guidati dal criminologo e docente universitario Carmelo Lavorino e dal medico legale Antonio Della Valle.

Lo scorso 23 dicembre, Daniele Mondello, attraverso gli avvocati Pietro Venuti e Claudio Mondello, ha presentato ai pubblici ministeri Federica Urban ed Alessandro Lia una nuova istanza per chiedere che i nuovi periti Lavorino e Della Valle, ed i loro eventuali collaboratori tecnici, possano visionare, fotografare e filmare e i resti di Viviana e Gioele. I legali, inoltre, hanno richiesto la possibilità di accedere ai dati ed ai rilievi preliminari (di natura filmica, fotografica e documentale) effettuati dai consulenti tecnici del Pm nel corso delle precedenti perizie.

La Procura di Patti, dopo aver rigettato un'istanza simile l'11 dicembre, nella giornata di venerdì 8 gennaio, ha acconsentito alle richieste della difesa.

'Importante spirito di collaborazione'

"Il via libera della Procura di Patti alla visione dei corpi - ha commentato Lavorino - dimostra un importante spirito di collaborazione. Insieme agli inquirenti dobbiamo scoprire cosa è realmente successo: non permetteremo che si arrivi all'archiviazione del caso senza che si sia fatta luce".

"Il 19 ed il 20 gennaio - ha poi precisato il criminologo siracusano - il pool di esperti arriverà in Sicilia, per effettuare l’ispezione dei corpi (che si trovano ancora in obitorio, ndr), e per svolgere ulteriori accertamenti nei boschi di Caronia". La visione delle salme, come hanno precisato gli avvocati di Daniele Mondello, avverrà alla presenza dei medici legali già nominati dalla Procura di Patti, la dottoressa Elvira Ventura Spagnolo e la dottoressa Daniela Sapienza.

Daniele Mondello, che ha sempre rigettato con forza la tesi dell'omicidio-suicidio, spera che i nuovi consulenti riescano ad acclarare ed a ricostruire con esattezza quanto accaduto a Viviana e Gioele la mattina del 3 agosto scorso, dopo l'incidente all'interno della Galleria 'Pizzo Turda'.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!