In merito al caso legato alla scomparsa di Denise Pipitone ci sono degli importanti sviluppi. In un'intervista rilasciata a Fanpage.it il legale di Piera Maggio ha sciolto ogni riserva. Come spiegato da Giacomo Frazzitta, il test del sangue su Olesya Rostova avrebbe dato un esito negativo. Inoltre, l'avvocato ha riferito le motivazioni per le quali ha deciso di partecipare in collegamento alla trasmissione russa "Lasciali Parlare".

Lo sfogo dell'avvocato

In un'intervista il legale di Piera Maggio ha esordito: "Olesya Rostova non è Denise Pipitone".

Giacomo Frazzitta si è detto incredulo per come siano andate le cose nel talk russo: il problema non sarebbe l'esito negativo del test sanguigno, ma il modo in cui sarebbe stata trattata la vicenda.

Il legale ha precisato che in questi anni, Piera Maggio ha ricevuto moltissime segnalazioni di avvistamenti di Denise Pipitone. Fino ad oggi, però, tutte le piste si sono sempre rivelate infondate. Per questo motivo la signora Piera aveva preso l'appello di Olesya con le pinze.

Frazzitta furioso

Nel corso dell'intervista, Giacomo Frazzitta ha spiegato come mai ha deciso di prendere parte al collegamento con il talk russo. Come spiegato dal diretto interessato la redazione di "Lasciali Parlare" aveva inviato una mail di collaborazione.

Il motivo per cui il legale di Piera Maggio ha deciso di partecipare alla registrazione del programma, è stato solamente uno: mettere fine alla farsa. Frazzitta si è tolto qualche sassolino dalla scarpa. Secondo il legale, in Russia è stata costruita una sorta di fiction intorno all'appello di Olesya con un solo scopo: "È stato cavalcato un caso fortemente sentito dall'opinione pubblica italiana".

Il diretto interessato ha dichiarato di avere preso la strada del test del sangue, perché per effettuare il test del DNA tramite una rogatoria internazionale ci sarebbero voluti quattro mesi per ottenere il risultato.

L'intervento del legale nel talk

Prima di concludere l'intervista, Giacomo Frazzitta ha riferito in breve cos'è accaduto nella registrazione di "Lasciali Parlare" di martedì 6 aprile.

Il legale ha spiegato che Olesya Rostova ha incontrato una presunta sorella dal nome Anastasia. Ma non è tutto, prima di congedarsi il legale di Piera Maggio avrebbe ribadito di essere orgoglioso di essere italiano. Inoltre, avrebbe fatto un plauso alle televisioni nostrane. Secondo Frazzitta, in tutti questi anni non avrebbero mai creato una puntata cavalcando il dolore solo per fare ascolti.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!