In occasione della festa dei lavoratori, come di consueto, si è svolto il grande Concerto del primo maggio: quest'anno l'evento ha dovuto seguire rigidi protocolli anti-Covid19, pertanto il concerto che solitamente si svolgeva in piazza San Giovanni, si è spostato alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica della capitale. Sono saliti sul palco cantanti emergenti e artisti italiani riconosciuti, tra tutti si è distinto Fedez, nome d'arte di Federico Lucia. Il cantante, in diretta nazionale su Rai3, ha letto un monologo esplicitando il suo pensiero in merito a lacune presenti nel sistema politico, in particolare sottolineando la continua difficoltà riscontrata per l'approvazione del decreto legge Zan.

Il discorso di Fedez al Concerto del primo maggio e lo scontro con le personalità ai vertici di Rai3

Fedez ha riassunto in maniera chiara e limpida le motivazioni a causa delle quali l'approvazione del decreto legge Zan continua ad essere rimandata, il provvedimento contro gli atti discriminatori per l'orientamento sessuale e per la disabilità che permette l'istituzione di una giornata nazionale contro l'omofobia. Fedez esplicita le frasi omofobe dichiarate da alcuni politici leghisti, poi con riferimento a tutti gli argomenti tratti in Parlamento sostiene: "Si sono occupati di etichettatura del vino ... l’indennità per il bilinguismo dei poliziotti di Bolzano. Evidentemente più importante dei diritti di tutti e di persone che vengono continuamente discriminate fino alla violenza".

Ad alzare un grade dibattito mediatico non sono state esclusivamente le parole del cantante, che hanno narrato la realtà dei fatti, piuttosto le richieste avanzate dalla vicedirettrice di Rai3 Ilaria Capitani e da un suo collaboratore. Fedez ha dovuto inviare nei giorni precedenti il 1° maggio il suo intervento per essere vagliato, successivamente di omettere nomi e modificare alcuni contenuti.

Durante la chiamata intercorsa tra le due parti, pubblicata dal cantante sui social, i dipendenti rai hanno fatto riferimento ad un "Sistema" da seguire.

Fedez riceve il supporto dei suoi colleghi e di milioni di italiani

In seguito all'esibizione di Fedez sono stati numerosi i politici e gli artisti che hanno ringraziato il cantante per essere stato coraggioso a "metterci la faccia".

In particolare molti suoi colleghi tra cui Emma e Levante hanno speso bellissime parole sulle piattaforme social.

Chiara Ferragni si espone per sostenere il marito

Chiara Ferragni nei post e nelle storie Instagram scrive di essere fiera di avere al suo fianco un uomo con Federico (Fedez). Al termine dell'intervento del marito sul palco del concertone del 1 maggio, Fedez durante il monologo ha dedicato diverse righe anche ai lavoratori dello spettacolo, interpellando direttamente Mario Draghi, ricordando al presidente del Consiglio che sarebbe stato gradito il suo intervento per il mondo dello spettacolo così come è stato immediato il suo contributo in merito al calcio, alla SuperLega.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Fedez
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!