Tragedia durante la serata inaugurale dell'Astroworld Festival a Houston in Texas, rassegna in cui era prevista l’esibizione del rapper Travis Scott: nella serata di venerdì 5 novembre almeno otto persone sono decedute per la ressa improvvisa che si è scatenata sotto il palco. Molti giovani sono stati calpestati dalla folla, tanto che i feriti sarebbero circa 300 e il numero delle vittime potrebbe aumentare nelle prossime ore, come hanno spiegato i pompieri intervenuti sul posto, che però non si sono pronunciati sulle cause dell’incidente.

Già nelle prime ore della giornata le forze dell’ordine erano state impegnate nel tentativo di regolare la grande calca che si era formata ai cancelli dell’area che avrebbe ospitato l’evento.

Inoltre i media degli Stati Uniti avevano mostrato le immagini di ragazzi che spingevano per entrare, arrivando anche a calpestare chi cadeva per terra: del resto, i biglietti per il concerto di Travis Scott erano esauriti da giorni.

La ressa durante l’esibizione di Travis Scott

Il dramma si sarebbe consumato poco dopo le ore 21 durante l’esibizione di Travis Scott: improvvisamente la folla avrebbe iniziato a spingere verso l’area davanti al palco, per ragioni ancora tutte da chiarire. A quel punto in molti si sarebbero fatti prendere dal panico: 50mila individui si sarebbero mossi insieme creando la ressa che è risultata fatale per le otto vittime.

Secondo Samuel Peña, capo dei vigili del fuoco di Houston, centinaia di giovani sarebbero rimasti schiacciati contro il palco o calpestati dagli altri: 11 persone hanno subito un arresto cardiaco e otto sono decedute.

Si indaga sulle cause della ressa mortale nel corso del concerto di Travis Scott

Per Troy Finner, capo della polizia di Houston, gli organizzatori dell'Astroworld Festival hanno immediatamente sospeso la manifestazione, non appena si sono resi conto di ciò che stava succedendo sotto il palco.

Le forze dell’ordine sono impegnate nelle indagini per chiarire cosa possa aver provocato la ressa durante l’esibizione di Travis Scott: al momento non si trascura nessuna ipotesi.

Tuttavia, anche per rispetto delle famiglie dei feriti, si è preferito non confermare nessuna voce a riguardo e aspettare la conclusione degli accertamenti.

Travis Scott ha più volte interrotto l’esibizione

Lo scorso maggio tutti i 100mila biglietti in vendita per l'Astroworld Festival di Houston sono andati esauriti dopo un’ora: tra le altre, era molto attesa proprio l’esibizione di Travis Scott, durante la quale è avvenuta la tragedia.

Il rapper e produttore discografico americano, tra i fondatori della manifestazione, ha ripetutamente interrotto il proprio concerto non appena ha notato dei giovani in difficoltà davanti al palco, arrivando a chiedere agli uomini della sicurezza di intervenire per soccorrerli, prima di fermarsi del tutto.

Il timore è che nell’area dell’evento sia entrata molta più gente del dovuto: come detto, i media locali hanno documentato, nelle ore precedenti l’inizio della rassegna, il tentativo di decine di persone di saltare i controlli, pur di riuscire ad assistere al festival musicale.