In Val di Fassa, esattamente nel comune di Vigo di Fassa, una giornata sulle piste da sci è finita con l'intervento delle forze dell'ordine. L'ultimo episodio di cronaca vede come protagonisti due sciatori che si sono scontrati. Il primo, anziché prestare soccorso, ha proseguito la discesa, scatenando l'ira dell'altro. Quest'ultimo ha deciso di seguire lo sciatore che lo aveva urtato e una volta arrivati a valle l'ha aggredito fisicamente. La giornata si è conclusa con la persona che ha urtato l'altro sciatore denunciata per omissione di soccorso e lesioni personali mentre chi è stato urtato è stato costretto a ricorrere alle cure mediche presso un pronto soccorso della zona.

La cronaca dei fatti

All'arrivo delle forze dell'ordine, chi ha procurato l'incidente è stato denunciato per lesioni personali e omissione di soccorso mentre lo sciatore che è stato investito è stato costretto a recarsi presto un ospedale della zona per ricorrere alle cure mediche.

Il 29 dicembre 2022 sulle piste dell'Alto Adige sono stati necessari circa 50 interventi del soccorso: la maggioranza delle persone che hanno chiesto un intervento hanno terminato la giornata presso un pronto soccorso per ricorrere a cure sanitarie.

Cosa prevede la legge

Per sciare sulle tutte le piste da sci in Italia vige l'obbligo di rispettare alcune regole. Per esempio bisogna essere coperti da un'assicurazione di responsabilità civile: la sanzione amministrativa pecuniaria prevista è tra i 100 e 150 euro e comporta anche il ritiro dello skipass a discrezione.

Tutti i minori che frequentano le piste da sci devono indossare il casco: una norma fortemente consigliata anche ai maggiorenni. È obbligatorio rispettare gli orari: è severamente vietato sciare dopo la chiusura degli impianti sciistici, ma questo è uno dei divieti che più viene infranto sulle piste da sci del Trentino Alto Adige.

Per evitare incidenti è severamente vietato sciare in stato d'ebbrezza: le forze dell'ordine possono effettuare l'esame dell'alcoltest. Il tasso oltre al quale lo sciatore è considerato ubriaco è quello degli 0.5 grammi per litro di alcol nel sangue, così come avviene per chi guida.

Tra gli obblighi da seguire, c'è quello di prestare soccorso: nel caso si venga a contatto con un altro sciatore, bisogna sincerarsi delle condizioni di salute del prossimo e se necessario chiamare il 112.

Infine è d'obbligo rispettare la velocità di 60km/h: alla velocità è collegato anche il rispetto delle precedenze. Le piste da sci infatti non vengono utilizzate solamente da esperti, ma anche da principianti. In Alto Adige, il picco di incidenti si è verificato nel ponte dell'Immacolata con una media di 10 incidenti giornalieri.