La Turchia con tutti i suoi piatti e le sue alchimie di sapori magicamente dosati regalano da sempre al palato dei visitatori sensazioni inebrianti. A fare da sfondo a questi piatti esotici, ci vorrebbe poi un tramonto sul mediterraneo oppure le montagne dell'altopiano armeno, illuminate dagli ultimi raggi del sole. Le pietanze Turche, infatti sono fatte per essere gustate in compagnia di un'atmosfera serena e rilassante. Quelle a base di carne e di verdure sono irresistibili: gustosi saporiti e ricchi di aromi. La nota più caratterista della cucina della Cappadocia è data dall'uso davvero abbondante dell'olio di oliva.

Questo condimento è parte integrante della nazione ed è importante, che sia di ottima qualità. In genere, i commensali ottomani propongono antipasti e portate principali tutte una di seguito all'altra. Secondo l'uso degli antichi sultani, i piatti si servono tiepidi, per poterne apprezzare appieno la loro vera essenza. Le dosi sono sempre un po’ abbondanti e i turchi amano riproporre gli avanzi il giorno appresso. Le melanzane all'olio è una creazione culinaria antichissima, già nota ai tempi dei gran visir dell'impero arabo di un tempo. Il vero nome che i sunniti danno a questa leccornia significa: L'Iman svenuto. Si racconta, che un famoso Iman del secolo scorso dopo averlo addentato svenne davvero dal piacere.

In realtà nelle case di tutti i selgiuchidi non manca mai in occasione del Ramadan. Qui di seguito ne andiamo a proporre la versione classica e genuina.

Ingredienti

Quantitativi per 8 persone

Tempo di preparazione 25 minuti

Tempo di cottura 1 ora e 5 minuti

  • 8 melanzane
  • sale e pepe nero macinato
  • 450gr di cipolle a fettine
  • 2 dl di olio di oliva
  • 4 spicchi di aglio schiacciato
  • 4 cucchiaio di prezzemolo tritato fine
  • 450 gr di pomodori maturi
  • 1 cucchiaino e 1/2 di zucchero
  • il succo di un grosso limone
  • rametti di prezzemolo per guarnire
  • fette di pomodoro per guarnire

Preparazione

Staccare le foglie dal picciolo delle melanzane, lasciandone un pezzetto lungo circa 1 cm.

Con il pelapatate asportare strisce di buccia per il lungo a intervalli regolari, creando un motivo di chiaro e scuro sulla superficie della melanzana stessa. Tagliarle poi a metà per il lungo e spolverizzarle di sale dentro e fuori. Lasciarle riposare per 1 ora finché non facciano acqua. Preriscaldare il forno a 190 gradi.

Sciacquare le melanzane, asciugarle e svuotarle della polpa lasciando "il guscio" intatto. Tritare la polpa. Fare appassire le cipolle in 3 cucchiai di olio, aggiungere la polpa delle melanzane e mescolare per 30 secondi. Unire l'aglio il prezzemolo tritato e i pomodori, privati dei semi e tritati. Salare e pepare. Riempire con questo composto le melanzane. Disporle poi in una teglia con il lato tagliato verso l'alto, e condirle con il rimanente olio. Cospargerle di zucchero e pepe a piacere, e spruzzarle con il succo di limone. Mettere un coperchio e passare in forno per 1 ora finché saranno morbide. Lasciarle intiepidire e disporle con delicatezza sul piatto da portata. Guarnire in fine con dei rametti di prezzemolo e fette di pomodoro.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!