L'oca arrosto o al forno non è sicuramente un piatto convenzionale o un cibo che si trova facilmente nei ristoranti, ma - assieme la tacchino - rimane un piatto caratteristico delle festività natalizie e pasquali. In realtà si tratta di una pietanza assai gustosa e indicata per qualsiasi cena importante con ospiti. Le oche disponibili i commercio pesano circa cinque chilogrammi ciascuna, quindi non è facilissima da preparare, dovendola poi farcire e dosare per i commensali come richiede la tradizione. Ma delle mani esperte sanno sempre come valorizzarla, la carne dell'oca è infatti molto tenera e saporita.

Lo potremmo definire un cibo da veri Gourmet. Insomma l'oca al forno ripiena di cipolla e frutta è una leccornia da veri intenditori.

Questo delizioso miscuglio di prelibatezze deriva dalla più antica tradizione romana. Gli antichi amavano preparare assieme al succulento uccello degli intingoli deliziosi, per poi servirli nel banchetti. L'oca era una delle portate principali, spesso accompagnata con del vino e con del miele, perché l'abbinamento inebriava l'ospite di riguardo. Nei secoli la ricetta dell'oca al forno è stata rivisitata e proposta in vari modi. Di seguito ne andiamo a proporre una versione molto semplice e di sicuro effetto.

Ingredienti

Quantitativi per 6 persone

  • 1 oca fra i 4.700 e i 5.500 grammi
  • sale e pepe per spolverizzarla

Per il ripieno

  • 15 gr di burro
  • 1 cipolla tritata finemente
  • 4 fette di pancetta a dadini
  • 1 mela sbucciata e tagliata a fettine
  • 175 gr di prugne secche (del tipo che non richiede ammollo) snocciolate e tritate
  • 100 gr di pane integrale grattugiato
  • 2 cucchiai di salvia fresca tritata
  • 2 cucchiai di porto
  • 1 uovo
  • pepe nero macinato

Per guarnire

  • 1 mela rossa tagliata a spicchi sottili
  • crescione fresco per guarnire

Tempo di preparazione: 45 minuti

Tempo di cottura: 3 ore e 30 minuti circa

Preparazione

Come prima cosa occorre preriscaldare il forno a 200 gradi.

Poi si deve iniziare punzecchiando bene la pelle dell'oca con una forchetta. Eliminare il grasso in eccesso dalla cavità addominale e sfregare bene il volatile con il sale.

Per preparare il ripieno, occorre far fondere in una larga padella il burro, aggiungere la cipolla e la pancetta e far cuocere per due o tre minuti finché la cipolla sarà appassita.

Unire la mela e le prugne e cuocere finché la mela sarà morbida. Togliere dal fuoco e unire al composto il pane grattugiato, la salvia, il Porto, l'uovo e il pepe. Poi si deve farcire con il composto l'oca, legarla e pesarla per calcolare il tempo di cottura, che si aggira intorno ai 15 minuti per ogni 450 grammi di peso, più 15 minuti extra.

Dopo si deve mettere l'oca su una griglia metallica, appoggiata su una teglia per arrosti, va inoltre coperta con un foglio di alluminio e passata in forno caldo: tale foglio va poi tolto nell'ultima mezz'ora. Infine si deve scolare il grasso dalla teglia e servire l'oca su un piatto con contorno, magari di patate novelle al forno.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!