La trota e i pesci lacustri sono fra le pietanze più note della gastronomia del nord Italia. In particolare la cucina comasca e lariana si sono formate durante i secoli sulla base di risorse alimentari locali: la pesca e la pastorizia alpina. Questo tipo di prelibatezze provengono soprattutto dalla pesca d'acqua dolce: lavarello, pesce persico, agone di lago e trote si possono trovare in abbondanza nei grandi laghi del nord Italia (come il lago di Garda, quello Maggiore e quello di Como).

In particolare la trota salmonata è un pesce apprezzato in tutto il mondo: non solo per la caratteristica delle sue carni, ma anche per la versatilità dei modi in cui può essere cucinata.

Essa inoltre mantiene quasi inalterate tutte le proprietà organolettiche.

La trota salmonata farcita è un piatto molto succulento, la sua creazione risalirebbe secondo la leggenda ai tempi di Napoleone. Dopo il congresso di Lunèville, proprio Bonaparte, che allora era primo console di Francia, cominciò ad interessarsi anche alla cucina. I suoi cuochi, crearono per lui questa specialità ripiena di gamberetti. Essa è ancora oggi un'icona della cucina d'oltralpe. Durante il corso delle dominazioni francesi del nord Italia questa ricetta si è ampiamente diffusa in particolare nelle zone lacustri diventando un must. Di seguito ne andiamo a presentare una variante di sicuro effetto.

Ingredienti

Quantitativi per 4 persone:

  • quattro trote salmonate del peso di 250 grammi l'una
  • succo di limone
  • burro
  • sale e pepe macinato

Per guarnire:

  • 1 limone
  • 1 ciuffo di prezzemolo

Per il ripieno:

  • 100 grammi di spinaci tritati surgelati
  • 100 grammi di ricotta
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di panna da cucina
  • la scorza grattugiata e il succo di mezzo limone
  • una presa di noce moscata
  • sale e pepe macinato fresco

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Preparazione

Per prima cosa preriscaldate il forno a 180 gradi.

Incidete i pesci sul ventre e togliete le viscere. Lavateli accuratamente e asciugateli con un telo, successivamente appoggiateli su un tagliere. Staccate poi le lische, togliendole dalle estremità della testa e della coda ed eliminatele. Poi metteste sale e pepe, bagnando il tutto con del succo di limone.

A questo punto preparate il ripieno: fate scongelare lentamente gli spinaci al fuoco, facendo evaporare l'acqua, poi unite la ricotta e mescolate con un cucchiaio di legno. Aggiungete la farina , il tuorlo, la panna, la scorza e il succo di limone, sale pepe e noce moscata. Dividete il ripieno in 4 parti le trote; richiudete e comprimete bene la carne dell'addome per sigillare il ripieno.

Imburrate quattro fogli di alluminio, appoggiando su ognuno di essi una trota, poi incidete tre punti e avvolgete il tutto. Disponete i cartocci sulla placca del forno, versate un po' di acqua bollente sul fondo e cuocete per 30 minuti. Al termine servite guarnendo con fettine di limone e ciuffi di prezzemolo.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!