Qualche giorno fa Billboard ha riportato la notizia di un possibile imminente cambio di management ai piani alti degli U2. McGuinness, sessantatré anni, storico manager del quartetto dublinese, avrebbe preso la clamorosa decisione di lasciare il posto di manager degli U2, ricoperto gloriosamente per più di 30 anni, per godersi la meritata pensione.

Dietro questa decisione pare si celi  l'organizzazione Live Nation, che ha già seguito la produzione del trionfale 360° tour, economicamente parlando, il migliore di tutti i tempi.

McGuinness si dice soddisfatto del lavoro svolto assieme all'azienda e sembrerebbe appoggiare una possibile acquisizione del management da parte della società.

La manovra avrebbe del clamoroso. Basti pensare che, oltre al management degli U2, Live Nation sta lavorando per acquisire anche quello di Madonna.

Il clima sembra comunque disteso. Se il cambiamento ci sarà, la decisione verrà presa di comune accordo. Non sono in corso fratture o diverbi di alcun tipo tra McGuinness e la band.

I prossimi giorni porteranno ad importanti novità per quanto riguarda i quattro di Dublino.

Le voci sul nuovo album, intanto, continuano a farsi sempre più pressanti.

Sempre secondo Billboard, si starebbe già pensando ad una massiccia campagna promozionale per il nuovo lavoro della band, che darà seguito all'ultimo lavoro di studio del 2009: "No line on the Horizon".

L'evento culminante potrebbe essere legato al Super Bowl. Non è ancora chiaro se con uno spot televisivo o con un'esibizione dei quattro di Dublino, che al momento, però, pare poco probabile.

Segui la nostra pagina Facebook!