Pronti via! Biglietti in vendita e subito tutto esaurito per l'evento musicale del prossimo anno, i due concerti dell' iNNOcence + eXPERIENCE Tour degli U2 programmati a Torino per i prossimi 4 e 5 settembre 2015.

Nel primo giorno di apertura delle vendite on line, dopo i due giorni riservati ai soci del fun club ufficiale della band irlandese, sono bastati 10 minuti per veder comparire la scritta "sold out" accanto alla prima data del 4 settembre e altri 5 minuti per vederla replicare sulla data successiva, il 5 settembre.

In totale, 15 minuti per vendere tutti i 30.000 biglietti disponibili per le due date al PalaAlpitour del capoluogo piemontese, uniche data previste in Italia, nonché apertura della parte europea del tour.

Immediati i messaggi di protesta scatenati dai fans italiani in rete che hanno troppo presto visto sfumare la speranza di ammirare dal vivo Bono Vox e compagni, a 5 anni dalla loro ultima apparizione nel nostro paese.

E' VERO SOLD OUT? PARTONO LE SPECULAZIONI.

Un copione che si ripete uguale ad ogni prevendita relativa a quei pochi nomi che, nonostante la crisi, vedono gli appassionati disposti a svenarsi pur di non mancare all'evento del loro artista preferito. Era già successo lo scorso anno, con 70.000 biglietti del concerto dei Rolling Stones al Circo Massimo di Roma venduti in meno di due ore, salvo poi vedere comparire "miracolosamente" lotti di disponibilità, anche negli ultimi giorni.

Alla luce di questa, come di altre esperienze, sarà bene non arrendersi, e tenere d'occhio i siti dei canali ufficiali di prevendita.

I migliori video del giorno

Non è escluso, infatti, che anche in questa occasione il "sold out" dei primi minuti si riveli frutto di una collaudata strategia di marketing mirata a far crescere l'attesa per l'evento.

Peccato che, nel frattempo, l'unico effetto sia quello di favorire le speculazioni di chi, non si sa come, ha disponibilità di biglietti che offre in vendita a prezzi maggiorati, magari legati a pacchetti "tutto compreso".

Già pochi minuti dopo il prevedibile Sold Out, digitando sul web "biglietti U2" compariva una sfilza di offerte a 250 euro, contro il prezzi ufficiali variabili dai 75 euro del Parterre ai 195 euro del Primo settore del PalaAlpitour di Torino.

Il consiglio, quindi, è quello di attendere, prima di abboccare a queste offerte, e per coloro che proprio non riusciranno ad entrare in possesso del prezioso biglietto, rimane sempre la speranza di incrociare Bono Vox e The Edge durante i quindici giorni di permanenza degli U2 a Torino per le prove dei due concerti.