Quest'anno il sessantottesimo festival di Cannes si terrà dal 13 al 24 maggio e sarà dedicato a Ingrid Bergman. L'attrice svedese fu una delle più importanti interpreti del Cinema hollywoodiano e non solo. Vinse ben tre Oscar: il primo per "Angoscia" di Cukor nel 1945, poi per "Anastasia" nel '57 e l'ultimo nel '75 per "Assassinio sull'Orient Express". Ebbe una carriera ricca di successi sia nei Paesi Baltici, quando fu diretta da Gustaf Molander in numerosi film, sia negli Stati Uniti, grazie a registi come Hitchcock o il già citato Cukor.

Non dimentichiamo però che collaborò anche con Roberto Rossellini in "Stromboli terra di Dio", "Europa '51" e altri ancora. La loro relazione fu uno scandalo assoluto, visto che entrambi erano ancora coniugati. I due si sposarono nel 1950, ma il matrimonio terminò sette anni più tardi. La sua bravura e la sua algida bellezza sono ricordati ancora oggi con grande ammirazione.

Sarà proprio l'attrice Isabella Rossellini, nata dal rapporto con il regista italiano, a presenziare la giuria de Un Certain Regarde.

Lei stessa inoltre presenterà un proprio tributo alla madre per celebrarne il centenario della nascita. La giuria ufficiale del festival, invece, vedrà come presidenti i fratelli Joel ed Ethan Coen. Quest'anno, per la prima volta dopo anni, saranno presenti in concorso gli ultimi lavori di tre registi del panorama cinematografico italiano: Matteo Garrone ("Gomorra", "Reality"), Paolo Sorrentino ("This Must Be The Place", "La Grande Bellezza"), e Nanni Moretti ("Bianca", "Habemus Papam").

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

I tre presenteranno rispettivamente "Tale of Tales", un film di genere fantasy che si preannuncia essere una novità per il regista, oltre a vantare una produzione internazionale con attori del calibro di Salma Hayek, Vincent Cassel e Toby Jones; "Youth- La giovinezza", che ripercorre le relazione in un hotel di due vecchi amici con gli altri personaggi e vede come protagonista Michael Cain; e infine "Mia madre" già uscito nelle sale italiane, e che racconta la vicenda di una regista, interpretata da Margherita Buy, divisa tra il lavoro e l'accudimento della madre anziana.

I tre hanno rivelato in una dichiarazione: ''Siamo felici e orgogliosi di rappresentare l'Italia in concorso al prossimo Festival di Cannes. Siamo consapevoli che è una grande occasione per noi e per tutto il cinema italiano''.

Tra i film fuori concorso verrà presentata l'ultima fatica di Woody Allen ovvero "Irrational man", "Mad Max: Fury Road" di George Miller e anche il film d'animazione de "Le Petit Prince".

In programma è presente anche la proiezione in anteprima di "Amy", documentario ricco di materiali inediti, sulla cantante Amy Winehouse.

Dalla Croisette arriva anche una curiosa istruzione: "Niente selfies sul red carpet" ammonisce Thierry Fremaux, direttore del Festival; questo perché apparirebbero "ridicoli, e grotteschi". Vedremo se le celebrities seguiranno l'avvertimento oppure la moda.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto