Fino al 14 febbraio presso Palazzo Zevallos Stigliano sarà possibile visitare la mostra “RI-TRATTI – Antonello da Messina incontra la fotografia”. Il progetto nasce da un’idea del fotoreporter napoletano Mario Laporta per l’Agenzia fotogiornalistica Controluce di Valeria Tondi, in occasione dell’allestimento della mostra sulla pittura di Antonello da Messina, "l’Ospite Illustre", pittore siculo del basso Medioevo, presso la Galleria d’Italia di Via Toledo.

I Protagonisti

A farsi ispirare dall’Arte del pittore siculo cinque protagonisti italiani, maestri di luce e di immagini e suggestioni: Francesco Zizola, Cesare Accetta,Paolo Ranzani, Daniele Ratti, Ugo Pons Salabelle.

I cinque maestri hanno incontrato il pubblico di turisti e cittadini in cinque date da dicembre a gennaio registrando il tutto “esaurito” per numero di prenotazioni interessate per l'essere ritratti.

La mostra

L’esposizione del “ri-tratto” ispirato all’autoritratto di Antonello da Messina ha prodotto ben venticinque opere, cinque per fotografo, affiancate da una proiezione in loop di altri ritratti scattati durante le cinque giornate di posa che sono state allestite negli spazi interni della Galleria-Museo di Via Toledo e comunicate anche attraverso Facebook, registrando un enorme successo per la partecipazione massiva del pubblico attore/spettatore entusiasta dell'operazione di rivisitazione di uno 'sguardo medievale'.

La suggestione

Ri-tratti, la fotografia incontra Antonello da Messina è un progetto fotografico in cui il visitatore avrà modo di indagare ed esplorare oltre che riflettere sul come ogni fotografo abbia inteso ritrarre su diversi volti differenti, dai lineamenti più disparati, l’espressione della tela originale. I venticinque volti che sono stati incorniciati sono le cinque espressioni che ogni fotografo, a suo insindacabile giudizio, ha ritenuto opportuno stampare nelle stesse dimensioni del quadro originale.

La mostra è visitabile consultando gli orari di apertura e di chiusura della galleria d’arte e secondo le iniziative gratuite del Mibact.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto