Ieri, 18 Febbraio 2016, la casa cinematografica statunitense con base a Los Angeles, ha annunciato ufficialmente che contribuirà con la supervisione e produzione della Warner Bros, al seguito di ‘Blade Runner’, cult movie del 1982 considerato uno dei più bei film di fantascienza realizzati.

Cast e regista 36 anni dopo

L’uscita è fissata per il 12 Gennaio 2018, a ben 36 anni di distanza dal capolavoro di Ridley Scott, il quale non sarà il regista, come nel capolavoro, ma sarà sostituito dal regista canadese Denis Villenueve, che si è distinto per gli splendidi film ‘Prisoners’ e del più recente ‘Sicario’.Con grande sorpresa, ci sarà ancora Harrison Ford nuovamente nei panni del cacciatore di replicanti Rick Deckard, mente il ruolo del protagonista sarà affidato a Ryan Gosling (‘Half Nelson’, ‘Gangster Squad’ e l'ultimo 'La grande scommessa').

Il resto del cast è ancora da svelare, ma per ora queste anticipazioni possono bastare a scatenare fantasie e considerazioni per i fan del film, un ‘must’ del genere.

Il passato non può essere eguagliato

Chi ha visto il film, sinceramente, ha sempre atteso un seguito. Il fatto è che difficilmente si potrà superare o anche solo eguagliare un capolavoro del genere, un film di una potenza visiva unica (che ancora oggi lascia di stucco) con delle scene uniche rimaste nella memoria collettiva: la scena iniziale di un’apocalittica Los Angeles del 2019 (tra tre anni sarà proprio così?), il bacio disperato di Deckard alla replicante Rachel priva di sentimenti, il monologo del morente replicante Roy Batty (memorabile l’interpretazione di Rutger Hauer), la fuga di Deckard e Rachel immortalata dalla struggente colonna sonora di Vangelis, insieme a spettacolari riprese aeree.

E proprio da qui bisogna fare alcune considerazioni: Ridley Scott è un regista di un talento visionario unico: basti pensare proprio a Blade Runner oppure alle incredibili e stupefacenti ambientazioni del suo ‘Alien’. Villeneuve, nei suoi ultimi film, specialmente con il riuscitissimo thriller a sfondo familiare ‘Prisoners’, cura molto la psicologia dei personaggi.

La differenza potrebbe essere proprio questa nella realizzazione del film. Vi aggiorneremo qualora la Alcon Entertrainment dovesse rendere noto altri dettagli sul cast e sulla trama. Nel frattempo consigliamo caldamente, per quei pochi che ancora non lo ho hanno fatto o alle nuove generazioni, di vedere l'originale del 1982.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!