Bela Lugosi, di cui tutti ricordano l'interpretazione di dracula, conte cadavere conosciuto per i suoi risvegli a mezzanotte e per l'abitudine di nutrirsi col sangue dal collo di qualche giovane vittima, viene celebrato in questi giorni in occasione dei 60 anni dalla sua scomparsa. Bèla Ferenc Deszo Blaskò (questo era il vero nome dell'artista) scomparve infatti a Los Angeles il 16 agosto 1956 e fu proprio interpretando l'inquietante Dracula di Transilvania che raggiunse l'apice del successo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

Gli inizi di carriera

Lugosi nacque a Lugos, (da cui prese il nome d'arte), località dell'attuale regione del Balato in Romania, ma che nel 1882 faceva parte del territorio austro-ungarico.

Figlio di un importante banchiere, partecipò come tenente di fanteria alla prima guerra mondiale. Fu un attivo sostenitore della sinistra del suo Paese, dove fondò inoltre un sindacato per attori.

Cominciò a studiare recitazione all'accademia di Budapest, inizialmente mettendo in scena ruoli di eroe romantico. Si trasferì in Germania e successivamente negli Stati Uniti, dove vestì per la prima volta i panni del conte Dracula, che impersonò per diversi anni nei teatri di Broadway e non solo.

E proprio attraverso tale personaggio riuscì a sfondare anche sul grande schermo, quando nel 1931 la celebre Universal Pictures (casa cinematografica specializzata nel genere thriller) lo scritturò per interpretarlo nell'omonimo film diretto da Tod Browning. La fama conquistata con questa pellicola gli permise di essere scelto come icona horror per parecchi lungometraggi negli anni trenta e diversi anche nel decennio seguente.

I migliori video del giorno

La rivalità con Karloff ed il declino

Celebre fu la sua rivalità con Boris Karloff, attore che lo sostituì nelle riprese di “Frankenstein” di James Whale, ruolo che Lugosi decise di abbandonare a seguito di divergenze con la produzione. Inutile dire che la carriera artistica di Karloff ebbe un'impennata dopo questo film, tanto che le successive interpretazioni dell'ex tenente di fanteria  vennero spesso messe a confronto con Karloff e talvolta non ben giudicate dai critici dell’epoca. La notorietà dell’attore subì una brusca frenata nei primi anni ’50, periodo in cui l’attore cominciò ad essere dipendente da morfina. Nel 1953 venne scritturato dal regista Ed Wood (famoso per un film di Tim Burton del 1994 ed interpretato da Johnny Depp) per recitare in “Glen or Glenda” e successivamente in “La Sposa del Mostro”. Dopo la morte avvenuta come conseguenza di un attacco cardiaco, Bela Lugosi venne sepolto a Culver City. Secondo le volontà della moglie e del figlio, l’artista venne tumulato con indosso il mantello del Conte Dracula, personaggio che lo ha reso celebre in vita e che così avrebbe continuato ad accompagnarlo per l’eternità.