Coldplay sempre più vicini al ritorno in Italia. L'annuncio ufficiale è nell'aria, soprattutto dopo le ultime indiscrezioni che continuano circolare con insistenza negli ambienti della musica. "Suonare in Italia è divertente. E' adrenalina pura" aveva detto Chris Martin ai microfoni di 'Repubblica', promettendo un ritorno nel bel paese in tempi brevi: "Torneremo a suonare da voi nell'estate 2017".

Fumata bianca per Bologna, atteso l'annuncio ufficiale

A quattro anni dall'ultimo concerto in Italia dei coldplay, la promessa può concretizzarsi. E si preannuncia un evento in grande stile con tante città italiane al vaglio. La più vicina sembra proprio Bologna, presso lo Stadio Dall'Ara: l'entourage della band sta trattando con i felsinei da alcuni mesi e in questi ultimi giorni è stato raggiunto un accordo di massima.

Restano da formalizzare soltanto alcuni dettagli, mentre emergono i primi rumors sulla data, che potrebbe essere giovedì 29 Giugno 2017. Non ci sono ancora notizie certe in merito, nemmeno sui relativi prezzi dei biglietti (che dovrebbero comunque assestarsi sulla media dei tagliandi del tour europeo) ma vi terremo aggiornati. La sensazione è che l'annuncio ufficiale dei Coldplay a Bologna potrebbe arrivare nel corso delle prossime settimane, al massimo entro il mese di ottobre.

Prima Bologna, poi Milano e Roma?

Ma l'Emilia Romagna non sarà l'unica regione che la band britannica toccherà in Italia. Anche la Lombardia, il Friuli e il Lazio potrebbero essere nella lista del tour, con Milano, Trieste e Roma serie candidate per nuove date. Secondo le informazioni in nostro possesso, una delle tre città appena citate potrebbe restare fuori dal tour italiano.

I migliori video del giorno

Gli organizzatori, dopo aver chiuso Bologna, cercheranno un accordo per la capitale, poi dovranno sciogliere i dubbi tra Milano e Trieste, con la prima piazza al momento in vantaggio sulla seconda, anche per una questione di capienza. Si attendono sviluppi importanti, i fan dei Coldplay in ogni caso non resteranno delusi. Visto che le tappe italiane potrebbero essere almeno tre.