L'attesa è finita. Il mondo della magia torna ad incantare tutti i suoi seguaci più appassionati con il nuovo film "Animali fantastici e dove trovarli", adattamento cinematografico dello pseudobiblium - un libro mai realizzato, che viene indicato come realmente esistente in un romanzo di narrativa - della scrittice J.K. Rowling, già autrice della celeberrima saga del maghetto harry potter. Il libro, dal quale prende ispirazione l'omonimo film, viene indicato come uno dei testi di magia utilizzati da Harry Potter durante la propria esperienza alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.

Pubblicità
Pubblicità

Scritto dall'autore immaginario Newt Scamandro, un famosissimo magizoologo, il volume in questione tratta e descrive ben 75 specie magiche provenienti da tutto il globo, catalogate sapientemente da Scamandro attraverso l'osservazione diretta e i viaggi effettuati durante gli anni attorno al mondo.

La magia torna sul grande schermo

Nello specifico l'adattamento cinematografico si pone come prequel della saga di Harry Potter.

Pubblicità

Ambientato nella New York del 1926 il film narra le vicende di Newt Scamandro, magizoologo, il quale dopo aver lasciato Hogwarts si trasferisce nella Grande Mela dove deve incontrare una persona molto importante - soltanto a lui conosciuta - al Magico Congresso degli Stati Uniti d'America. Al centro dell'incontro una misteriosa valigetta che nasconde innumerevoli creature magiche e che creerà al protagonista della storia numerosi grattacapi dal momento in cui verrà accusato dallo stesso Congresso di una serie di incidenti che metteranno a dura prova le relazioni tra il mondo magico e il mondo No-Mag.

David Yates entusiasta della nuova avventura

A dir poco entusiasta il regista David Yates, che durante la presentazione della pellicola ha parlato della saga cinematografica di Harry Potter come un ciclo ormai al capolinea. Secondo quanto dichiarato dal regista l'idea iniziale era quella di tornare nel mondo magico con una sorta di documentario su Scamandro. Tuttavia, al momento di proporre il progetto alla Rowling, è stata la stessa scrittrice a spiazzarlo.

La donna aveva già gettato le basi per una sceneggiatura e ha spiegato come si sarebbe sviluppata la saga, una cosa davvero stimolante per Yates. Parola dunque ora al grande schermo, che proverà a replicare le fortune della saga precedente e ad incantare nuovamente il mondo dei babbani.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto