Riprendiamo da dove abbiamo lasciato la nostra prima parte, e continuiamo con le altre categorie presenti al Festival quest'anno.

Camera di specchi

Questa categoria vedrà in concorso Dazzlement for our gaze di Ortolani, Integrati di Molano, La pizzeria di Milic e Riski di Otto Reuschel.

Eastweek

I film in gara per questa sezione sono I bambini verranno della Jakimska e il rumeno 237 anni, diretto da Ioana Mischie.

Programma di animazione

I corti in gara per questa sezione sono Peperoncino, della slovacca Martina Mikuschova, Confino dell'italiano Nico Bonomolo; Amleto.Una commedia di Evjenij Fadejev (Russia), Città fantasma di Marko Djeshka (Ungheria), Cosmo, di Daria Kopec (Polonia), Locus, di Anita Kwiatkowska-Naqvi (Polonia), Messaggio degli animali di Elke M. Markopoulos e Rainer Ludwigs (Danimarca), Finestre di Angella Lipskaya (Russia), La ragnatela di Natalia Cernyseva (Russia), Elementi in movimento di Marko Tadic (Croazia), Superfilm di Piotr Kabat (Polonia), La ragazza che cade di Vladimir Lukasch (Macedonia), Mezzi di trasporto di Aline Helmcke (Danimarca) e L'inchiostro sulla pagina bianca di Tymon Albrzykowski (Polonia).

Le Sorprese di Genere

I film inseriti in questa sezione sono Madre di Kadri Kousaar (Estonia), Lo spillone nero di Ivan Marinovic (Serbia e Montenegro), Assassini a rotelle di AttilaTill (Ungheria) e Zoologia di Ivan I. Tverdovsky (Russia).

Art & Sound

I film inseriti in questa sezione, dedicata alla commistione tra il cinema e le altre arti, sono Bambini, dei fratelli Riahi (Austria), Koudelka fotografa la Terra Santa di Gilad Baram (Danimarca e Repubblica Ceca ), Liberation day di Ugis Olte e Molten Traavik (Norvegia e Lettonia), L'ultima famiglia di Jan P. Matuszynski (Polonia), Bellezza dannata di Elena Trestikova e Jakub Hejma (Rep. Ceca) e il russo Azione e punizione, di Evgenij Mitta.

Premio Corso Salani e Premio Corso Salani Edizione Speciale

In questa sezione ci sono quattro film italiani in gara: Chi mi ha incontrato non mi ha visto di Bruno Bigoni, La natura delle cose di Laura Viezzoli, Sette giorni di Rolando Colla e Un altro me di Claudio Casazza.Italiani sono anche i film candidati a vincere la sua Edizione Speciale: 'A mazzamma di Ennio Eduardo Donato, Antonio Degli Scogli di Alessandro Gattuso, Cronopios di Doriana Monaco, La barca di Luisa Izzo e Un inferno di Camilla Salvatore.

Born in Trieste

Fanno parte di questa categoria Anishoara di Ana-Felicia Scutelnicu (Moldavia), Uno specchio doppio di Katarina Zrinka Matijevic (Ungheria), Ci vediamo in Cecenia di Alexander Kvatashidze (Georgia) e La bestia è ancora viva delle registe Mina Mileva e Vesela Kazakova (Bulgaria).

Omaggi e focus

Durante il Festival, inoltre, ci sarà un omaggio al regista Vitaly Mansky, di cui saranno eseguite alcune proiezioni, così come sono previsti dei focus sul cinema baltico e sul nuovo scenario rumeno.

In ultimo, è prevista una sezione intitolata Varcare la frontiera: saranno proiettati documentari su Pier Paolo Pasolini, sui temi legati all'omosessualità e al transgender e sul fascino millenario che le sirene suscitano negli uomini.

Prenotate le vostre poltrone, e buona visione!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto