Crudo, intenso e purtroppo ancora molto attuale. “Journal Animé”, titolo del corto animato realizzato nel 2015 da Donato Sansone, è nel quartetto in corsa per il Premio César 2017 come miglior cortometraggio di animazione. Unico italiano in gara (insieme a lui ci sarà anche Francesco Rosi, ma per la sezione “documentario” con Fuocoammare), Sansone conferma in questa 42^ edizione del premio francese, di avere un “dono” speciale, tutto suo.

Perché riesce a raccontare in poco più di quattro minuti una storia sospesa tra il reale e l’irreale, fatta di dolore e angoscia e che, allo stesso tempo, sdrammatizza con scene dissacranti condite dal sarcasmo di un'umanità sempre più sconnessa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Rap

Per la realizzazione di Journal Animé bisogna fare un piccolo salto indietro nel tempo. Il corto nasce a ridosso dell’orrendo episodio che il 7 gennaio 2015 ha colpito la sede del giornale satirico Charlie Hebdo.

In omaggio alle vittime della redazione francese, Autour de Minuit e Canal+ France decidono di coinvolgere (e finanziare) in un progetto diversi giovani artisti. L’intento è quello di dar vita a opere diverse ma legate tra loro da un unico grande tema: la libertà di espressione. Nasce così la “Collection dessine toujours”, tra cui spicca il corto animato del regista lucano (e prodotto anche da Nicolas Schmerkin).

Quale miglior modo per rappresentare uno scenario così tragico se non animando le pagine di un giornale?

Un uomo seduto al tavolino di una caffetteria è assorto a scarabocchiare le immagini del quotidiano Libération, ispirate alle notizie internazionali comprese tra il 15 settembre e il 15 novembre 2015. Ogni scena segue l'altra mescolando personaggi attuali e del passato quasi inghiottendosi l'una nell'altra.

I migliori video del giorno

Un'idea vincente che Donato Sansone unisce pensando ad un tipo di colonna sonora che completa e si con l'animazione stessa, dando vita ad una sinergia perfetta grazie al sound design realizzato insieme all'amico e collaboratore torinese Enrico Ascoli.

L'improvvisazione artistica di Donato Sansone è così forte e originale che ancor prima della nomination al Premio César, Journal Animé è rientrato tra le short list degli Oscar 2017, è stato proiettato negli utlimi due anni in innumerevoli Festival. Ad oggi viene anche riconosciuto tra i più recenti capolavori dell’animazione contemporanea.

In occasione dei Cesar 2017 il video animato è possibile vederlo online (o in fondo all'articolo) fino al 23 febbraio 2017. Non rimane che augurare buona fortuna e sperare nella vittoria, magari doppia, al Théâtre du Châtelet di Parigi.