"Made in Italy" è l'ennesima dichiarazione d'amore al mio paese, dopo l'album "Buonanotte all'Italia" afferma Luciano Ligabue che si definisce molto sentimentale, rispetta il suo Paese lo ama tantissimo ma odia tantissimo i suoi difetti.

Non riesce a pensare di abbandonare questo paese, vuole viverci ma non riesce a non irritarsi molte volte.

Il nuovo tour è un tour diverso dal solito dice il cantautore italiano: una parte interamente dedicata al "Made in Italy", la seconda invece ha lo scopo di far scatenare un po' l'aria facendo ballare e divertire la gente con il repertorio famoso e i successi storici.

Il tour è una via di mezzo tra il concerto e il teatro: c'è una storia che viene raccontata attraverso le canzoni, è un momento diverso rispetto ai concerti passati.

Un tipo a cui piace suonare in qualsiasi condizione e in qualsiasi posto: dagli stadi, ai palazzetti fino ai club, ma la cosa migliore è che nei palazzetti si possono fare tante date, come questo tour per esempio che prevede circa 60 concerti, e sarà quello che da un po' di tempo Ligabue attendeva, per potersi di nuovo "sfogare".

Da dove nasce "Made in Italy"?

Fa pensare al brand, che spesso rappresenta la nostra eccellenza ma che spesso stride un po' con la realtà del nostro paese. Made in Italy vuol dire anche "fatto in Italia" da un italiano (Ligabue) che manda avanti un altro italiano nonché suo alter ego (Riko, il protagonista dell'album) come se mandasse avanti una sua seconda vita, vedendo gli effetti di questa vita; Riko è uno in piena crisi esistenziale, ma è anche uno che incolpa facilmente il mondo esterno per le sue infelicità.

I migliori video del giorno

Questo è il senso di "Made in Italy": un viaggio interiore e personale di una persona di mezz'età che arriva a fare una scatto di maturità costretto dagli eventi.

Il debutto di "Made in Italy"

Ad Acireale (Catania), nel giorno di San Valentino, ha registrato un grande successo, tanti sorrisi e centinaia di dediche su striscioni da parte tutti gli innamorati della Musica italiana, ma soprattutto di Luciano Ligabue.

Nella scaletta del "Made in Italy" tour 2017 , suddivisa in due parti troveremo certamente La Vita Facile, Mi chiamano tutti Riko, È venerdì, non mi rompete i c*****i (Prima Parte) e successi come Piccola stella senza cielo, Balliamo sul mondo, Certe notti e Urlando contro il cielo (Seconda Parte).