Sembra ieri che Il caso Spotlight vinceva come miglior film e Leonardo di Caprio riceveva la statuetta tanto attesa; invece è passato un anno e se volete arrivare preparati alla notte del 26 febbraio senza chiedervi nome del regista del film favorito o chi sia il presentatore, continuate pure a leggere. Anche quest'anno, sarà il Dolby Theatre di Hollywood ad ospitare l'edizione della 89sima cerimonia degli Oscar, come del resto accade dal 2002. Il conduttore americano e attore Jimmy Kimmel è stato scelto per presentare la magica notte, ruolo che ricopre per la prima volta nella sua carriera.

Per la categoria "miglior film", troviamo nove titoli quest'anno:

Arrival, regia di Denis Villeneuve, ha 8 candidature totali.

Barriere (Fences), regia di Denzel Washington, che è anche il protagonista, ha quattro candidature.La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge), diretto da Mel Gibson, regista per la quinta volta nella sua carriera, la seconda che lo vede candidato sia per la regia che per il miglior film. La prima fu nel 1996 con Brave Heart - Cuore impavido, e vinse in entrambe le categorie, questa volta però non ha recitato nel suo film.Hell or High Water, regia di David Mackenzie, si presenta con quattro candidature.Il diritto di contare (Hidden Figures), regia di Theodore Melfi, ha tre candidature.Lalaland, regia e sceneggitura di Damien Chazelle, è il prodotto cinematografico con più candidature quest'anno: quattordici. Nella storia degli Oscar hanno raggiunto questo numero solo Titanic e Eva contro Eva.

I migliori video del giorno

Lion - La strada verso casa (Lion), regia di Garth Davis, ha sei candidature.Manchester by the sea, regia e sceneggiatura di Kenneth Lonergan, ha sei candidature.Moonlight, scritto e diretto da Barry Jenkins, ha otto candidature.Grandi nomi ovviamente anche nelle categorie performative: per il miglior attore protagonista abbiamo Casey Affleck (Manchester by the sea), Andrew Garfield (La battaglia di Hacksaw Ridge), Ryan Gosling (La La Land), Viggo Mortensen (Captain Fantastic) e Denzel Washington (Barriere). Per la miglior attrice protagonista troviamo Isabelle Huppert (Elle), Ruth Negga (Loving), Natalie Portman (Jackie), Emma Stone (La La Land) e Meryl Streep (Florence Foster Jeckins). Le categorie miglior attore e attrice non protagonista contano cinque nomi ciascuno: Mahershala Ali (Monlight), Jeff Bridges (Hell or High Water), Lucas Hedges (Manchester by the sea), Dev Patel (Lion - La strada verso casa) e Michael Shannon (Animali notturni), Viola Davis (Barriere), Naomie Harris (Moonlight), Nicole Kidman (Lion - La strada verso casa), Octavia Spencer (Il diritto di contare) e Michelle Williams (Manchester by the sea).

Chi vincerà?

Per il momento i pronostici propendono a favore di La La Land per le categorie "miglior film", "miglior regia", "miglior colonna sonora" (candidato con City of Stars) e anche per la miglior attrice protagonista, Emma Stone. Manchester by the sea invece vede il suo Casey Affleck come favorito per la categoria miglior attore protagonista. Viola Davis per Fences risulta vincitrice certa, insieme ad Mahersala Ali per Moonlight, nelle categorie dei non protagonisti.

E l'Italia? C'è. Per la categoria "miglior documentario" siamo in gara con Fuocoammare, lungometraggio del 2016 diretto da Gianfranco Rosi. Il film inizialmente era stato scelto e poi scartato per "il miglior film straniero", categoria che adesso vede in pole position per la conquista della statuetta Il Cliente di Asghar Farhadi, il quale per altro non presenzierà alla cerimonia per protesta contro il bando di Donald Trump a discapito dei musulmani.

La novità di quest'anno, che gioca a favore di quelli che non possono seguire la diretta che Sky ogni anno riserva prontamente ai suoi abbonati sul canale 304 (SkyCinemaOscar): infatti la cerimonia andrà in onda in diretta anche in chiaro, su TV8 (canale 8 del digitale terrestre), dalle 22:50 italiane, con il Red Carpet, mentre la cerimonia degli Academy Awards inizierà alle 2.30.