2

Ma chi era questo Valentino, l'uomo che nei secoli ha condizionato le gioie e i dolori di gran parte delle coppie sparse nel mondo? Tra le feste più amate e odiate, San Valentino è una giornata che come sempre ogni anno sottolinea la lotta tra chi si emoziona davanti a vetrine piene cuori e lustrini, e che invece darebbe volentieri sfogo al proprio lanciafiamme personale.

Da dove nasce questa tradizione?

San Valentino in realtà era un Vescovo romano nato a Terni nel 176 d.C. circa che venne decapitato il 14 febbraio 273, sotto l’imperatore Aureliano. Come voleva la storia dei suoi anni, i cristiani venivano per lo più perseguitati e condannati, specie quando provavano a convertire un imperatore pagano al cristianesimo (cosa che Valentino tentò prima con l’imperatore Claudio II il Gotico e poi con il già citato Aureliano).

Nel 496 d.C. Papa Gelasio decise di trasformare la data pagana dei Lupercalia, dedicata alla fertilità, con la festa di San Valentino. La Chiesa voleva cristianizzare una festa pagana considerata per i tempi immorale e offensiva. La scelta ricadde proprio sul Vescovo di Roma in seguito a una leggenda che lo vuole come il primo religioso ad aver celebrato un matrimonio tra la cristiana Serapia e il legionaro pagano romano Sabino.

La sua commercializzazione come festa degli innamorati iniziò negli Stati Uniti verso la metà del XIX° secolo. La Esther Howland diede vita alla produzione dei futuri fortunati biglietti d’amore, diventandone il simbolo indiscusso insieme alle scatole di cioccolatini, ai mazzi di fiori e ai gioielli. Anche se oggi molto in voga sono i viaggi e le strutture Spa. Tanti i film dedicati a questo tema, moltissimi, quasi infiniti.

I migliori video del giorno

Da ricordare è il romantico Shakespare in love, diretto nel 1998 da John Madden e interpetato da Joseph Fiennes e Gwyneth Paltrow, pellicola per la quale vinse un Golden Globe e l'Oscar come migliore attrice.

Trailer del fim Shakespare in Love

Ogni Paese ha la sua tradizione, ma per la maggior parte rimangono tutte unite nel voler ricordare alla propria amata/o quanto sia importante per loro, o anche solo prendere il coraggio di poter dichiarare personali sentimenti taciuti da lungo tempo. Il giorno dopo è pur sempre San Faustino, anche i single avranno la loro ripresa da San Valentino.