2

Era il 1997. Una giovanissima Elisa muoveva i primi passi nel mondo della musica. Poco tempo e divenne nota per le sue canzoni in inglese. Un successo che l’ha portata a calcare palcoscenici importanti in tutto il mondo. Per i suoi venti anni di carriera la cantante originaria di Monfalcone, ha organizzato tre serate per festeggiare il traguardo artistico con il suo amato pubblico. Cornice l’Arena di Verona.

Le date

Il 12,13 e 15 settembre 2017. Tre serate consecutive ognuna con una loro anima e tematica diversa. Un regalo ai suoi fans che da un ventennio la seguono senza tregua. Elisa per il nuovo anno ha divorziato da Caterina Caselli, il suo talent scout discografico che la scoprì.

In primavera intanto è in uscita la raccolta “Elisa ’97-17 (20 years)” con etichetta Sugar ancora. Poi sarà all’insegna della Universal. Elisa a settembre snocciolerà a Verona tutta la sua capacità artistica con i migliori brani che l’hanno portata a essere tra le vette delle classifiche internazionali. La prima data, quella del 12 settembre, sarà all’insegna del pop-rock, tra energia e sonorità forti. Dai testi di “Labyrinth” a “L’anima vola”. Il 13 invece spazio alle atmosfere dal vivo tra “A prayer” e “Sleeping in your Hand” con numerosi artisti ospiti. L'ultima serata del 15 settembre sarà invece una serata “orchestra” nella quale Elisa sarà accompagnata da un ensemble mondiale di 40 elementi musicali. Grandi successi in scaletta. Da “Caruso” a “Amor mio” di Mina, da “Almeno tu nell’universo” di Mia Martina e fino alla sua “Eppure sentire (un senso di te)”.

Il documentario

Elisa è stata autrice anche di uno speciale che a breve andrà in onda su Fox Live nel quale ripercorre i suoi venti anni di carriera.

I migliori video del giorno

Una cantante che ha saputo farsi apprezzare nel mondo della musica. Grazie alla sua personalità semplice e la capacità di capire il pubblico, molto variegato. Pubblico che ha saputo apprezzare i suoi cambiamenti, come gli esordi con testi inglesi e poi via via verso brani in italiano.