Il 17 ottobre 2017, presso il Ristorante "Arcimboldo", in Via San Lorenzo 13 A, a Palermo, dalle ore 17:30 si terrà la mostra bipersonale di pittura degli artisti Maurizio "Mauri" Lucchese ed Eugenia Affronti, intitolata "Made in Sicily". Introdurrà la mostra l'Avv. Ninni Terminelli.

Il Paladino e la bella 'Fimmina'

Come dimenticare il celeberrimo film "Totò, Peppino e.....la malafemmina"? Un cimelio cinematografico, certamente, indimenticato ed indimenticabile che ha molto da raccontare e da dire sul Sud Italia e sulle sue sfaccettature policroma in ogni aspetto. Oggi, ritroviamo quelle simpatiche, ma al tempo stesso caratteristiche, particolarità uniche ed impareggiabili in due persone, due pilastri dell'arte palermitana, portatori sani di sicilianità fino all'ultimo meandri del proprio essere.

Loro, Mauri Lucchese ed Eugenia Affronti, che della Sicilia e della sicilianità hanno fatto vessillo e dei quali portano orgogliosi la bandiera, uniscono le loro straordinarie potenzialità artistiche, espressive e stilistiche in un lavoro frutto di amorevole devozione e profondo rispetto verso quella Terra che è casa, che è vita e fermento attivo per le loro anime. I nudi dai contorni forti e dalle tonalità passionali e trascinanti di Mauri, intendono segnare un confine deciso tra la forza espressiva ed estremamente passionale delle donne siciliane rispetto alle altre, onorandole ed elogiandone i tratti eleganti e le morbide rotondità che accolgono e coinvolgono intensamente.

E poi lei, Eugenia, artista dal temperamento impetuoso, dalla dolcezza accogliente di una madre siciliana e dall'inconfondibile color fragola dei capelli, lei che ha saputo tradurre in dolcissimi frutti, in luminose e prosperose dee ed in croccanti e profumati cannoli tutte le bellezze, ma anche le contraddizioni e le tradizioni della Sicilia della Conca D'Oro, della cassata con la ricotta, ma anche quella della polvere da sparo e dell'orrore che avviene lungo le coste, meta di sbarchi e, purtroppo, di migliaia di vittime del mare.

Contraddizioni, che alternano materna accoglienza e solidarietà ad efferatezza incomprensibile, diventano simboli dai colori accesi e così meravigliosamente realistici da poter quasi essere toccati.

Nascere in Sicilia

Per i protagonisti della bipersonale "Made in Sicily" significa, certamente, senso di appartenenza ad un gioiello impareggiabile e profondo amore verso una Terra che dona tutta sé stessa per i suoi figli e, con questa mostra, intendono trasmettere quello stesso amore per far comprendere alla collettività che, figlia di questa Terra, deve imparare a rispettarla e ad amarla a sua volta come un figlio rispetta la propria madre.

Segui la nostra pagina Facebook!