5

Mostra con percorso multimediale, venti capolavori da ammirare, comprendere e scoprire

La mostra di Michelangelo Merisi detto il "Caravaggio" è iniziata a Milano il 29 settembre e già si prevedono migliaia di prenotazioni e visitatori, sia italiani che stranieri.

Milano, capitale della moda e della cultura, in questo periodo, sbanca portando alle stelle le prenotazioni, che, ancor prima dell'apertura della mostra al Palazzo Reale, contavano più di 80 mila prenotazioni! Proviamo allora a capire cosa ci aspetta, una volta fatta la fila, una coda interminabile.. ma vi assicuro che l'evento è straordinario!

L'esposizione, promossa ovviamente dal Comune di Milano e dall'assessorato alla cultura ed al turismo della città, propone un'esperienza quasi mistica, si possono finalmente toccare con mano, in senso lato, le opere del Caravaggio, grandissimo artista nato alla fine del 500', che, con la sua arte ha influenzato tutta la cultura classica e pittorica di quel secolo ed anche degli anni a venire fino all' 800'.

Il pubblico, i turisti e tutti gli appassionati di arte e cultura potranno ammirare venti capolavori dell'artista per la prima volta riuniti insieme, e si avrà l’opportunità di capire come l’artista li ha realizzati e cosa lo ha spinto, quali sentimenti profondi lo hanno portato alla creazione di tanta bellezza. Ogni dipinto è affiancato da un video multimediale che mostra le fasi creative dell’opera, come l'artista è arrivato ad idearne la forma, a capire la luce, gestirne le ombre; dunque, dal concepimento del dipinto fino alla completa realizzazione. L'esposizione risulta, considerando che, come già detto, le venti opere per la prima volta sono radunate insieme, un'esperienza unica nel suo genere, non solo perché presenta al pubblico opere provenienti dai maggiori musei italiani e da altrettanto importanti musei dell'estero, ma perché, per la prima volta, le tele di Caravaggio sono affiancate le une alle altre per ammirarne l'essenza più profonda.

I migliori video del giorno

Le rispettive immagini radiografiche consentono al pubblico di seguire, capire, scoprire, attraverso l'uso di innovazioni tecnologiche e multimediali, il percorso dell’artista, il suo pensiero, il suo modo di pensare, di gestire la sua opera dalla fase iniziale fino alla completa realizzazione.

Sono state scelte opere provenienti da Roma e Siena e molte altre da importanti musei esteri. Non ci resta che goderci lo spettacolo!