Il 29 settembre scorso il MIUR ha pubblicato il bando per il personale non docente

La diffusione del bando per il personale ATA, ossia il personale non docente (ausiliari e tecnici amministrativi), è stata tanto attesa dagli italiani,e,come è successo per lo scorso bando, si prevedono migliaia di iscrizioni.

Come iscriversi in terza fascia

La scadenza del bando per il triennio 2017-2020 è prevista per il 30 ottobre, quindi non c'è molto tempo per iscriversi al sito del MIUR, registrarsi ad istanze on line, provvedere al riconoscimento come persona fisica in una scuola scelta, continuando successivamente con la compilazione della domanda cartacea.

Si parla di migliaia di iscritti e si attendono altrettante domande.

Utilizzando il modulo D2 si provvede all'aggiornamento delle graduatorie, quindi riguarda chi si era già iscritto 3 anni fà, mentre, il modulo D1 è riservato all'iscrizione ed al nuovo inserimento nella graduatoria ATA. Una volta avvenuto il riconoscimento effettivo da parte di un istituto scolastico a scelta, ed una volta confermata la registrazione al sito del miur, si inizia la compilazione della domanda.

La domanda può essere spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o, tramite pec, alla scuola capofila, così chiamato l'istituto che si occupa della gestione di tutte le domande, dopo aver scelto ovviamente la provincia desiderata.

In seguito a questa fase iniziale di iscrizione, ci sarà la scelta delle scuole nelle quali si desidera lavorare, possono essere sia istituti primari che secondari, ma è consigliata un'attenta analisi delle esigenze effettive e dei posti vacanti. Le province più quotate sono quelle del Nord Italia, Milano,Torino e Bologna occupano i primi posti nella classifica delle città più scelte e con maggiori possibilità lavorative.

Milano risulta la provincia più gettonata in assoluto, come è avvenuto anche per il bando pubblicato a giugno per il personale docente, la città lombarda svetta tra le province ambite e detiene il record con il maggior numero di domande ricevute.

La domanda per l'iscrizione in terza fascia può essere compilata anche da chi non ha un titolo di laurea, vengono calcolati i punteggi in base alle certificazioni informatiche acquisite, come è avvenuto per il personale docente.

Si parla, però, di un dimezzamento del punteggio dei vari attestati informatici come ECDL, nuova ECDL ed EIPASS, mentre per il personale docente si aggiungeva la competenza della LIM.

Segui la nostra pagina Facebook!