Era il 2011 quando, sugli scaffali delle librerie, faceva capolino il libro "La Profezia dell'Armadillo" del giovane artista romano zerocalcare: e fu subito un successo. Sono passati quasi sei anni da allora, e tra premi, acclamazione della critica e vendite straordinarie, il fumetto, uno dei più letti degli ultimi decenni, è diventato un film, per mano del regista Emanuele Scaringi (sceneggiatore, nel 2014, del film "Senza nessuna pietà", interpretato da Pierfrancesco Favino). Ad affiancarlo, nella realizzazione del lungometraggio, un gruppo di sceneggiatori: Oscar Glioti (autore nel 2009 del libro "Fumetti di evasione: Vita artistica di Andrea Pazienza"); Valerio Mastrandrea (al cinema dal 9 novembre con il film di Paolo Genovese "The Place [VIDEO]"); Pietro Martinelli e lo stesso Zerocalcare, pseudonimo di Michele Rech. A presentarlo a Lucca Comics and Games 2017, ad una settimana dalla fine delle riprese, il regista, Gilioti, Zerocalcare e gli attori protagonisti: Pietro Castellitto ("Venuto al mondo" e "La bellezza del Somaro", film in cui é stato diretto dal celebre padre Sergio Castellitto) e Simone Liberati ("Suburra", "Il Permesso - 48 ore fuori" e "Cuori puri").

'La Profezia dell'Armadillo' sbarca sul grande schermo

La storia, ambientata nella periferia romana di Rebibbia, è un'originale elaborazione di un lutto, quello per la scomparsa di Camille, primo amore del protagonista che, attraverso i ricordi e accompagnato dalle parole di un armadillo, la voce della sua coscienza, riesce a rappresentare una generazione, quella dei trentenni romani di inizio secolo, e un quartiere, depurato dai luoghi comuni propri della periferia, che rinasce a nuova vita. Il film, però, secondo il regista Scaringi, non vuole essere una riproduzione fedele del libro, pur richiamando chiaramente lo stile del fumettista , ma aggiunge scene inedite al corpus originale. Di certo, e questa non può essere che una grande consolazione per tutti i fan di Zerocalcare, non manca l'armadillo, grillo parlante pigro ed esilarante, presente in quasi tutte le storie di Zerocalcare.

I migliori video del giorno

Se ancora non si conosce la data d'uscita del film nelle sale, si sa quale sarà il giorno in cui vedrà la luce il prossimo lavoro dell'artista romano, "Macerie Prime": il 14 novembre. L'autore, impegnato in questi giorni nella promozione, ne anticipa il tema, descrivendolo come la narrazione del cambiamento di vita dei protagonisti dei suoi fumetti, dei suoi amici, e "delle macerie che vede alle sue spalle". E l'armadillo? Purtroppo, nella sua nuova opera, non sarà presente; per rivederlo, non resterà che aspettare l'uscita sul grande schermo.