Ormai è imminente l'edizione 2018 del Festival di Saremo. Dopo il triennio firmato Carlo Conti, c'è attesa per quella che sarà la prima edizione curata in toto da Claudio Baglioni. Prima che venga suonata la prima nota al teatro Ariston, la prima considerazione che viene in mente è che per fortuna è stato dato spazio alla musica cantutorale piuttosto che a quella 'usa e getta' dei talent. Fra i concorrenti che potrebbero essere maggiormente apprezzati - quantomeno dalla Critica - troviamo senza dubbio Ron - che porterà sul palco il ricordo di Lucio Dalla - Mario Biondi, e l'originale trio composto da Pacifico, Bungaro ed Ornella Vanoni.

Pubblicità

Ermal Meta e Fabrizio Moro, due da podio

Ci sono però due artisti in gara sui quali - se stessimo parlando di ippica - potremmo puntare per un piazzamento sul podio. Lo dice la loro storia lo dice il testo del loro brano. Stiamo parlando di Ermal Meta e Fabrizio Moro, che porteranno al 'Festival della canzone italiana' 'Non mi avete fatto niente'; un pezzo di scottante attualità, soprattutto dopo i fatti i Macerata. Nella canzone, Moro e Meta fanno riferimento agli attentati più recenti, ed il senso distensivo della canzone sta in un passaggio: 'C'è chi si fa la croce / e chi prega si tappeti / le chiese e le moschee / l'imam e tutti i preti / ingressi separati della stessa casa'.

E poi, a rendere Fabrizio Moro ed Ermal Meta favoriti per il podio, ci sono le loro storie sanremesi. il cantante romano - di origini calabresi - in cinque edizioni alle quali ha partecipato in prima persona - ha conquistato la vittoria fra le Nuove Proposte nel 2007 con 'Pensa', ed il terzo posto nell'edizione successiva con 'Eppure mi hai cambiato la vita'. Senza contare che - in veste di autore - ha portato al terzo posto Noemi a Sanremo 2012 con la sua 'Sono solo parole'. Per quanto riguarda Meta - invece - dopo lo scioglimento del so gruppo.

Pubblicità

'La Fame di Camilla' è stato principalmente autore per altri artisti, ma fra il 2016 ed il 2017 ha ottenuto due terzi posti al Festival; prima con 'Odio le favole' nelle Nuove Proposte, e poi con 'Vietato morire'.

Come è nato 'Non mi avete fatto niente'

Al microfono di Radio 105 - in occasione dello shooting fotografico per la copertina di TV Sorrisi e Canzoni - Moro ha dichiarato: "Ho incontrato Ermal diverse volte durante i tour, e l'ho chiamato quando ho avuto questa idea, nata dai ragazzi che avevano paura in occasione dei concerti e mi scrivevano per chiedere informazioni sulla sicurezza.

Ho fatto mie le paure dei ragazzi ed ho coinvolto un artista che stimo'.