2

asia argento è tornata a far parlare di sé dopo le dichiarazione in merito alle presunte violenze sessuali di cui sarebbe stata vittima a 21 anni da parte del produttore americano Weinstein.

La polemica, questa volta, nasce per l'esclusione dell'attrice, figlia del grande regista di film horror Dario Argento, dalla cerimonia della consegna dei premi 'David di Donatello [VIDEO]'.

La polemica via Twitter

Asia Argento non ci sta ad essere esclusa. E lo esprime a chiare lettere tramite il suo account di Twitter. "Fiera di non appartenere alla cricca ipocrita ed omertosa del cinema italiano" queste le parole scritte dalla Argento, che critica la scelta degli organizzatori di non averla invitata in una manifestazione così importante che poteva diventare momento di riflessione sugli abusi sessuali al centro della cronaca italiana ed internazionale negli ultimi tempi.

Asia Argento attacca gli organizzatori del premio per averle negato anche solo un pensiero o un ringraziamento (ed ovviamente anche per non averla invitata). La Argento, infatti, dopo aver accusato pubblicamente Weinstein non ha avuto grande considerazione neanche da parte media americani che invece hanno ampiamente parlato del caso citando tutte le altre vittime (e dedicando copertine dei giornali alle stesse).

In Italia, invece, il caso di scandalo sessuale più famoso degli ultimi tempi sono le accuse al regista Fausto Brizzi che la Argento ha pubblicamente attaccato, litigando poi con la sua collega attrice Cristiana Capotondi che, invece, lo difendeva.

L'ironia su Mattarella

Anche Sergio Mattarella [VIDEO] è stato bersaglio dei tweet di Asia Argento. La donna ha, infatti, retwittato una frase del presidente della Repubblica (cioè ha condiviso il tweet sul suo stesso account) in cui Mattarella ringrazia tutte le donne che hanno avuto il coraggio di denunciare molestie e violenze (senza fare nomi e senza citare, quindi, neanche la Argento).

L'attrice risponde solo con un ironico e laconico 'Prego'.

Ma il Presidente della Repubblica non è l'unica personalità politica che non ha mai citato o ringraziato pubblicamente la Argento in particolare, per le sue dichiarazioni di forte denuncia contro le violenze o le molestie sessuali. Asia Argento, infatti, ha anche lodato pubblicamente le lotte di Laura Boldrini contro ogni forma di violenza e a favore dei più deboli o emarginati. Nonostante il pubblico messaggio di stima e condivisione delle battaglie, la Boldrini non ha mai ringraziato o citato pubblicamente (o tramite social) l'appoggio datale dall'attrice italiana.