Lasciamo perdere l'idea di una loro reunion circolata nelle ultime settimane: tra i loro concerti sicuramente quello in acustico rimane, ancora oggi, il più ricordato. Stiamo parlando del live unplugged dei Nirvana tenuto 25 anni fa presso i Sony Music Studios di New York.

Pubblicato nel novembre del 1994 e premiato con il Grammy Award come miglior album di musica alternativa è stato ideato per il programma tv in onda su MTV, MTV Unplugged, durante il quale sono stati ospitati i migliori gruppi grunge del momento: oltre alla band di Kurt Cobain, troviamo infatti i Pearl Jam e gli Alice in Chains, senza escludere tantissimi altri celebri quali Aerosmith, Bob Dylan, Cranberries, Cure, Lenny Kravitz, Oasis, Placebo, e moltissimi altri ancora.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Concerti e Music Festival

Il concerto

Oltre ai componenti ufficiali dei Nirvana, Kurt Cobain, Kirst Novoselic e Dave Grohl, troviamo il quarto membro, il chitarrista Pat Smear, ex membro dei Germs, che già si era unito alla band come secondo chitarrista a partire del tour del loro terzo album In Utero.

Oltre a lui c'è anche Lori Goldston al violoncello.

La performance, molto intensa e penetrante, è apprezzata e ricordata anche da chi non ha seguito la scena grunge del momento e forse il merito di ciò va alla grandissima interpretazione di Kurt Cobain, che in chiave acustica riesce a trasformare le canzoni, rendendole più docili e domestiche, più calde e intime.

Oltre ai brani del loro repertorio hanno eseguito anche alcune cover come quella dei Vaselines con Jesus Don't Want Me for a Sunbeam o la straziante Where Did You Sleep Last Night? (reinterpretazione di un tradizione brano americano dell'Ottocento, dal titolo In the pines) alla splendida versione di The man who sold the world di David Bowie, e anche tre brani dei Meat Puppets, di cui Kurt aveva grande stima, suonati insieme agli stessi fratelli Kirkwood, fondatori del gruppo.

Questa la scaletta del concerto:

  • About a Girl
  • Come as You Are
  • Jesus Doesn't Want Me for a Sunbeam
  • The Man Who Sold the World (David Bowie cover)
  • Pennyroyal Tea
  • Dumb
  • Polly
  • On a Plain
  • Something in the Way
  • Plateau (cover Meat Puppets)
  • Oh Me (cover Meat Puppets)
  • Lake of Fire (cover Meat Puppets)
  • All Apologies
  • Where Did You Sleep Last Night

Un concerto diverso dagli altri

Per l'evento i Nirvana volevano realizzare qualcosa di assolutamente autentico. Dave Grohl ricorda così quei momenti: "Avevamo visto gli altri Unplugged e non ci piacevano molti di loro, perché la maggior parte delle band li considerava come dei show - suonano i loro successi come se fossero al Madison Square Garden , solo che hanno le chitarre acustiche".

La band aveva idea di offrire un repertorio di brani originale e non monotono, che non fosse esclusivamente basato sulle loro più grande hit. Non è un caso infatti se Smells like teen spirit e altri successi non siano inclusi in scaletta. Oltre a questo c'è da dire che l'idea di suonare in acustico un intero show rendeva nervoso e preoccupato Kurt Cobain [VIDEO].

La band provò per ben due giorni: furono giornate tese e difficili, con la band che aveva alcuni problemi nel suonare alcuni brani. Pare anche che Cobain fosse in disaccordo con MTV sul modo in cui sarebbe stato presentato lo show. Il produttore Alex Coletti ha ricordato infatti che la rete non era soddisfatta del fatto che mancassero alcuni successi nella scaletta del concerto e non sembravano neanche molto contenti degli ospiti: ai Meat Puppets avrebbero preferito nomi come Eddie Vedder, Tori Amos ad esempio.

Il giorno dello show

Pare che addirittura il giorno prima delle riprese, Cobain si fosse rifiutato di esibirsi: ma per fortuna lo strappo venne ricucito e il pomeriggio seguente apparve in studio. Tra i motivi del suo nervosismo potrebbe esserci il problema dell'astinenza da droghe e si temette così per la sua tenuta durante il concerto. Ma fortunatamente andò tutto per il meglio, e i Nirvana, a differenza di molti artisti che sono apparsi in quel tipo di show, hanno filmato tutto il concerto in una sola ripresa.

Per quanto riguarda l'arredamento Cobain suggerì che il palcoscenico fosse decorato con gigli stargazer, candele nere e un lampadario di cristallo. Il produttore dello show incuriosito chiese a Kurt: "Intendi come ad un funerale?". E il cantante rispose: "Esattamente, come ad un funerale".

Il dvd

Nel novembre 2007 il concerto è stato pubblicato anche in formato dvd in edizione integrale, comprendente anche due brani non inclusi finora nelle precedenti edizione, come Something in the Way e Oh Me.

All'interno dell'edizione dvd ci sono anche dei gustosi extra che contengono, oltre alla versione completa del concerto, si può gustare uno speciale televisivo MTV del 1999 dal titolo Bare Witness: Nirvana Unplugged.

E oltre a questo si possono ammirare anche le prove del concerto, con la visione di cinque brani registrati durante le fasi preparatorie dello show come Come as You Are, Pennyroyal Tea Plateau, Polly, e la cover di The Man Who Sold the World.

Successo commerciale

Appena pubblicato il disco debuttò in vetta alle classifiche di Billboard, e vendette circa 310.500 copie solamente nella prima settimana di pubblicazione del live. Nel 1995 MTV Unplugged in New York sorpassò addirittura In Utero vendendo ben 6.8 milioni di copie

Non è quindi un caso se il magazine Rolling Stone lo abbia classificato alla posizione 313 nella speciale lista dei 500 migliori album di sempre.