A vedere il video dell'accaduto viene solamente da sorridere: Dave Grohl è caduto nuovamente dal palco ma stavolta non è nulla di grave e ha continuato senza problemi lo show. Viene solo da ridere, e per fortuna nulla di grave per la salute dell'ex batterista dei Nirvana.

La caduta

Dopo essersi defilato sul palco, Dave ha chiesto e ottenuto dal pubblico una lattina di birra e la appoggia sullo speaker davanti a lui, quasi ad altezza bocca. Ha provato a berla senza usare le mani, e nel mentre, come se non bastasse, eseguiva un assolo di chitarra.

Pubblicità

All'inizio sembrava andare bene ma alla fine l'ha rovesciata sullo speaker. Dopodiché decide di finirla tutta afferrandola con le mani, e, poco dopo, nel tentativo di risalire sul palco, non calcola bene lo spazio del gradino e cadde goffamente all'indietro.

Il piccolo e simpatico incidente è avvenuto la sera del 9 gennaio al The Joint, che si tiene presso l’Hard Rock Café di Las Vegas: lo show faceva parte del CES 2019, una fiera dedicata alla tecnologia che ha attratto molti appassionati di tech.

Quello di Dave lo possiamo considerare un peccato di gioventù, e per fortuna ha fatto divertire anche il pubblico presente, che inizialmente si è allarmato per qualche secondo.

La band inoltre, per ricordare quanto accaduto poco prima, ha voluto scherzare e ha fatto un post ironico sul proprio account instagram: nel post infatti ha taggato la ditta che produce lo speaker, che ormai non può essere più riutilizzato visto che è stato inzuppato di birra.

Un incidente senza conseguenze

Fortunatamente non si è fatto nulla dopo la goffa caduta: e gli è andata bene, visto che è caduto con la chitarra all'indietro.

Pubblicità

Sicuramente uno scenario diverso da quanto avvenne in Svezia il 13 giugno 2015, quando, a causa di una caduta dal palco, si è rotto il perone. Nonostante questo in quell'occasione, dopo essere stato portato al pronto soccorso , Dave tornò a suonare nonostante la gamba rotta e finì in modo decoroso il concerto.

In seguito utilizzò un trono di chitarre, quasi mitologico, che gli permise di continuare il tour, tra grande stupore e ammirazione, per un musicista che è un idolo per generazioni [VIDEO]intere.

Speriamo che in futuro la band possa affrontare in modo sereno e senza intoppi il tour: i Foo Fighters infatti sono attesi in concerto a febbraio e nel mese di maggio negli Stati Uniti per il Concrete and gold tour 2018. A giugno invece inizierà dalla Croazia il tour europeo che potrebbe concludersi, salvo aggiunte, alla fine di agosto in Gran Bretagna.