Le jam-session sono un vero piacere per tutti i musicisti: ancora di più se a farle sono artisti affermati e membri di gruppi celebri in tutto il mondo, come quella che si è tenuta qualche giorno fa tra alcuni membri di Metallica, Iron Maiden e Foo Fighters.

Tutti insieme

Vedendo musicisti del calibro di Rob Trujillo, bassista dei Metallica, Adrian Smith, chitarrista degli Iron Maiden, Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters, insieme a Howie Simon (ex membro di Alcatrazz e Jeff Scott Soto) e a Richie Kotzen (ex Poison e Winery Dogs) suonare tra loro è impossibile non emozionarsi.

Pubblicità

E sicuramente molti appassionati vorrebbero sapere che cosa hanno suonato insieme, anche se questo sembra più difficile da scoprire.

La foto è stata pubblicata da Howie Simon sul suo profilo Instagram, il quale ha anche commentato in questo modo lo scatto: 'A volte alle feste mi metto a jammare con il bassista dei Metallica, il batterista dei Foo Fighters, il chitarrista di Iron Maiden e il mio amico Richie. Spero che il mio nome non ne risenta! È stato un momento così divertente, organizzano sempre le migliori feste!'.

Festa di compleanno

Indagando e andando a leggere gli hastag uno per uno possiamo intuire che quella jam si possa essere tenuta in occasione della festa compleanno di qualcuno, si tratta quindi di qualcosa di eccezionale che capita solo nelle migliori feste tra musicisti.

Non è un caso se molti musicisti sono amici tra loro da molto tempo: basti pensare ai Foo Fighters e ai Metallica: non solo i primi hanno spesso riproposto dal vivo brani dell'altra band, ma godono comunque di stima reciproca.

Pubblicità

E non è un caso se a breve potrebbero essere di nuovo insieme: il prossimo 16 gennaio infatti, a Los Angeles, si terrà il concerto tributo a Chris Cornell, venuto a mancare il 18 maggio 2017. Quasi sicuramente non sono all'orizzonte collaborazioni particolari tra questi musicisti, ma nulla si può escludere.

Gli impegni nel 2019

Ricordiamo comunque che i Metallica sono in tour negli Stati Uniti fino a metà marzo: da maggio invece saranno in Europa con la prima data fissata il primo maggio a Lisbona.

Saranno in giro per tutti i paesi europei, e si esibiranno anche in Italia il prossimo 8 maggio a Milano, all'Ippodromo Snai San Siro. E il resto dell'estate la passeranno nel vecchio continente fino al 25 agosto con la data tedesca a Mannheim.

Gli Iron Maiden invece si riposeranno fino alla prossima estate, fatta eccezione per Steve Harris che sarà impegnato con i suoi British Lion. La band invece tornerà n tour per il Legacy of the beast tour: a luglio e ad agosto saranno in concerto negli Stati Uniti, a fine agosto suoneranno in Canada, e a settembre di nuovo negli Usa.

Pubblicità

A fine settembre invece il tour sbarcherà in Messico e ad ottobre toccherà Brasile, Argentina e Cile.

E i Foo Fighters invece torneranno in concerto a febbraio e nel mese di maggio negli Stati Uniti con il loro Concrete and gold tour 2018. A giugno partirà dalla Croazia il loro tour europeo che, per il momento, si dovrebbe concludere a fine agosto in Gran Bretagna. Ma chissà che non ci possano essere delle sorprese anche nel nostro paese.