Ieri è iniziato il periodo cuscinetto che entro due settimane porterà all'effettivo passaggio dalla attuale m2o a radiom2o, che sarà diretta da Albertino ed avrà un palinsesto fatto prettamente di musica e con spazi parlati decisamente ridotti. La programmazione ora è provvisoria, e prevede Mariolina Simone - 'La Mario' - alle 07:00, Patrizia Prinzivalli alle 10:00, Don Cash alle 14:00, e Federica Elmi alle 17:00.

Su Facebook e Twitter l'emittente sta rendendo noti i nomi dei DJ internazionali che collaboreranno con il nuovo corso: tra questi troviamo il produttore belga 'Lost Frequencies' e Benny Benassi. Oltre al nome - che diventerà 'radim2o' - cambierà anche il claim della radio del gruppo GEDI. Non avremo più a che fare con una 'Radio allo stato puro', ma con una 'Deejay Station'. Il nuovo slogan, che sottolinea la vicinanza tra il vecchio ed il nuovo mondo di Albertino, è già riscontrabile sull'rds degli apparecchi radiofonici soprattutto nell'Italia settentrionale.

Walter Pizzulli ha salutato Discoradio

La radio targata Albertino sarà poco parlata e molto musicale, ma ci sono anche delle eccezioni. Entra a far parte dello staff Walter Pizzulli, che forse non è conosciuto in tutto il paese, ma che per vent'anni è stato una delle colonne di Discoradio, oggi facente parte della galassia RDS. Pizzulli ha lasciato Discoradio dopo vent'anni. I meno giovani lo ricorderanno per il 'BPM - Buon Pomeriggio'; ma in questi anni - nei quali ha curato anche la parte artistica - è stato 'L'uomo della sveglia'.

Nella sua nuova avventura, si collocherà proprio al mattino, fra le 06:00 e le 09:00. Il suo arrivo era stato già anticipato dal direttore artistico ma lui ha condotto l'ultima trasmissione su Discoradio venerdì, salutando poi gli ascoltatori con un lungo post.

Per un Pizzulli che arriva, c'è un DJ Osso che saluta

La rivoluzione di m2o non risparmierà neppure DJ Osso, autore dei programmi mixati 'A Qualcuno piace Happy', 'Happy Edition' e 'Dual Core Anni 80'.

Nel suo stile scanzonato il DJ ha realizzato un video nel quale esprime la solidarietà verso i colleghi che hanno perso il posto - e ve ne sono alcuni che hanno famiglia - ringraziando il precedente direttore artistico, Fabrizio Tamburini. Due passaggi del suo messaggio sono particolarmente significativi: 'La musica è come il maiale, non si butta via niente', e 'Sono fiero di aver fatto parte di questa grande squadra. Siamo stati il Leicester della radiofonia italiana'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto