Intensa sfida di beneficenza tra Robert Downey Jr. e Ryan Reynolds, interpreti rispettivamente dei supereroi Iron Man e Deadpool, che si stanno dando battaglia sui social in nome di alcune buone cause, tra le quali la lotta all'utilizzo e abuso di sostanze stupefacenti.

In queste ultime ore entrambi hanno condiviso due video su Instagram, e in uno di questi Deadpool "divora" letteralmente Iron Man, ma si tratta ovviamente di uno scherzo per finalità benefiche.

L'interprete di Deadpool 'mangia' Iron Man

Nel filmato che il celebre Ryan Reynolds ha condiviso sulle sue pagine social ufficiali, questi si è mostrato mentre mangia in rigoroso silenzio due biscotti, entrambi con il volto di Robert Downey Jr. stampato. L'attore canadese si è ripreso a telecamera fissa per quasi un minuto, masticando vistosamente e senza parlare.

I fan di Reynolds e di Robert Downey Jr.

(e ovviamente quelli dei rispettivi avatar Marvel) hanno manifestato grande entusiasmo ed ilarità in seguito alla pubblicazione della clip che è stata condivisa da un gran numero di persone. Il video, però, non rappresenta semplicemente un simpatico scherzo tra colleghi, ma è frutto di una campagna di beneficenza che sta coinvolgendo molti attori di casa Marvel.

Robert Downey Jr. contro l'abuso di sostanze stupefacenti

Il goliardico video di Deadpool è arrivato in risposta ad uno precedente del protagonista di Iron Man, nel quale questi, rivolgendosi proprio al collega, lo ha sfidato a "mangiarlo".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Tutto ciò rientra nell'ambito dell'iniziativa di beneficenza lanciata dai fratelli Russo, registi di "Avengers: Endgame", denominata AGBO Superhero Fantasy Football League, nella quale diversi protagonisti cinematografici della Marvel si confrontano simpaticamente nel nome di alcune cause benefiche.

Nel caso di Robert Downey Jr. - come ha spiegato lui stesso nella clip - l'ente benefico prescelto è il Sacred Hearts, un centro per la riabilitazione dall'abuso di droga.

"Pazzesco", ha commentato l'attore statunitense mentre sponsorizzava l'iniziativa. Il motivo di questa battuta del divo di Hollywood è di facile intuizione: anche se sono passati molti anni e i più giovani lo ricordano per le sue recenti fortune cinematografiche, negli anni '80-'90 l'artista ha avuto numerosi problemi con le sostanze stupefacenti, finendo anche in carcere e in riabilitazione forzata in diverse occasioni.

L'attore ha avuto modo di parlare più volte del suo passato travagliato, confidando anche che fu il padre ad introdurlo alle sostanze proibite quando aveva solo 6 anni. Nonostante tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare, è riuscito a rialzarsi e a guarire del tutto, diventando un esempio per tante persone che invece stanno ancora combattendo per uscire dal tunnel della droga.

Sobrio dal 2003, oggi è felicemente sposato con Susan Downey, alla quale ha attribuito molti meriti nel suo percorso di guarigione.

L'interprete di Iron Man, padre di tre figli, adesso è diventato uno dei migliori testimonial per questo tipo di iniziative a scopo benefico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto