Una ragazza di soli 19 anni, Erika Lucchesi, è morta nella notte mentre si trovava in discoteca con gli amici. La giovane stava partecipando alla serata di riapertura della discoteca Jaiss di Sovigliana di Vinci quando, ad un certo punto, si è sentita male. Si pensa che il malore sia stato causato da un mix di droga ed alcol. Il locale è già stato posto sotto sequestro.

La serata di riapertura

Erika, ieri sera, ha lasciato la sua abitazione di Livorno per raggiungere con gli amici Sovigliana (frazione di Vinci) e partecipare alla serata di riapertura del Jaiss, discoteca considerata negli anni '80 e '90 uno dei templi della musica techno italiana.

Ieri sera, in consolle, c'erano dj importanti, conosciuti a livello nazionale ed il locale era gremito.

Poco dopo le 4 del mattino, la diciannovenne si è sentita male mentre era sulla pista da ballo. I ragazzi che erano con lei, allarmati, hanno avvertito i soccorsi: la chiamata al 118 è arrivata alle 4,13 e, in pochi minuti, un'ambulanza e due auto-mediche sono giunte in viale Togliatti. Il personale sanitario ha trovato Erika ormai priva di sensi e, ben consapevole della gravità della situazione, ha provato inutilmente a rianimarla eseguendo, come da protocollo, le manovre salvavita. Purtroppo la ragazza è morta poco dopo stroncata, con ogni probabilità, da un abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti (pare, infatti, che abbia assunte delle amfetamine).

Locale sotto sequestro

Oltre ai mezzi di soccorso, sono arrivati i carabinieri del nucleo operativo radiomobile della stazione di Vinci, i colleghi da Firenze, gli operatori dell'Ispettorato del Lavoro ed il magistrato Fabio Di Vizio della Procura di Firenze (titolare delle indagini) che ha disposto il sequestro del locale.

Non è la prima volta che il club viene chiuso. Solo lo scorso anno, a poche ore dall'inizio di una serata a tema Halloween, venne trovato, nella hall e nei locali guardaroba, un'ingente quantitativo di droga pronta per essere spacciata. Inoltre, sembra che più volte siano state riscontrate violazioni alle norme di sicurezza..

Oltre ad effettuare i rilievi del caso, gli uomini dell'Arma hanno provveduto ad avvertire i genitori di Erika che subito si sono precipitati a Sovigliana. La madre, quarantanovenne, arrivata di fronte al club Jaiss intorno alle 7 del mattino non ha resistito al dolore e ha avuto un malore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La donna è stata, a sua volta, soccorsa dal personale del 118. La salma della giovane Erika è stata trasferita all'ospedale Careggi di Firenze (presso il reparto di medicina legale) a disposizione dell'autorità giudiziaria. Nelle prossime ore, come richiesto dal Pm della Procura, verranno effettuati gli accertamenti autoptici necessari per stabilire le esatte cause della morte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto