Rula Jebreal non salirà sul palco del Teatro Ariston in occasione della 70esima edizione del Festival di Sanremo. Stando a quanto riportato da Repubblica, i vertici di Viale Mazzini avrebbero preferito bloccare la sua ospitata per evitare ulteriori polemiche.

La scorsa settimana durante l'intervista al noto quotidiano, Amadeus oltre ad annunciare a sorpresa i 22 big in gara, aveva confermato di avere avuto un contatto con la giornalista israeliana naturalizzata italiana. Il conduttore della kermesse canora aveva riferito che non intendeva affatto portare la politica sul palco dell'Ariston: "Ho le mie idee, ma le tengo per me".

L'annuncio della presenza di Rula Jebreal, aveva suscitato fin da subito un clamore particolare. La giornalista infatti, è nota per esprimere i suoi giudizi politici.

La decisione della Rai

Il sogno di Rula Jebreal si è interrotto sul nascere. In seguito alle polemiche suscitate sul web per la presenza della giornalista, la Rai ha fatto retromarcia sulla giornalista. Dopo una settimana di silenzio, in quel di Viale Mazzini si è deciso di interrompere le trattative del contratto. Repubblica fa sapere, che la decisione sarebbe stata presa per evitare il malcontento dei telespettatori.

Sui social in effetti, c'era già chi parlava di boicottare la settantesima edizione del Festival.

La decisione della Rai non solo sarebbe arrivata per non perdere il numero di telespettatori, ma anche all'indomani della crisi geo-politica che è si è venuta a creare tra gli Stati Uniti d'America ed i paesi del Medio Oriente. A questo punto Amadeus non dovrà fare altro che cercare di rimpiazzare una delle sue vallette.

Senza dubbio questa è una vera e propria tegola per il presentatore, ma era inevitabile.

Rula Jebreal twitta contro Trump

Rula Jebreal da sempre porta avanti i suoi ideali senza alcuna paura. In occasione del raid americano che ha portato alla morte della generale Soleimani, la giornalista ha espresso la sua opinione. Come era facile da aspettarsi, la donna ha puntato il dito contro Donald Trump tramite un tweet.

Il tweet della giornalista israeliana non è affatto piaciuto a Davide Capezzone, che già in precedenza aveva espresso il suo malcontento sulla presenza della donna. Capezzone tramite il suo account Twitter non solo ha ripreso le parole della Jebreal, ma ha anche replicato al veleno: "La signora Rula Jebreal (con il canone pagato dai contribuenti) dovrebbe fare Sanremo fervorini anti occidentali di questo tenore?

Sulla “declaration of war” Usa? Mica sui trent’anni di sostegno ai jihadisti di mezzo mondo da parte di Soleimani".

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!